Privacy Policy - Informativa breve

Questo sito utilizza i cookie tecnici e di terze parti per consentire una migliore navigazione. Se si continua a navigare sul presente sito, si accettano i cookie. Continua.

(Per visualizzare l'informativa completa Clicca qui)

Annulla

Vai al contenuto

Nutrition foundation of italy

Ricerca

Compila i campi

Lingua

English

Ti trovi in: Home /Tutte le news

Aglio e cipolla, consumati regolarmente, hanno un effetto protettivo nei confronti dei tumori di cavo orale, faringe e laringe

18-09-2015

Galeone C, Turati F, Zhang ZF, Guercio V, Tavani A, Serraino D, Brennan P, Fabianova E, Lissowska J, Mates D, Rudnai P, Shangina O, Szeszenia-Dabrowska N, Vaughan TL, Kelsey K, McClean M, Levi F, Hayes RB, Purdue MP, Bosetti C, Brenner H, Pelucchi C, Lee YA, Hashibe M, Boffetta P, La Vecchia C.
Mol Nutr Food Res. 2015. doi: 10.1002/mnfr.201500042. [Epub ahead of print]

L’aglio e la cipolla contengono vitamine, minerali e alcuni interessanti composti organosolforati. L’efficacia di questi ultimi nel contrastare processi biologici coinvolti nell’insorgenza di tumori è stata messa in luce in molti studi, focalizzati per la maggior parte sull’apparato gastroenterico (stomaco e colon-retto). Ora, questa analisi prende in esame gli effetti del consumo di aglio e cipolla nei confronti dei tumori a carico di cavo orale, faringe e laringe. Dall’esame di otto studi caso-controllo, condotti in tutto il mondo, Italia compresa, è emerso che il consumo regolare di aglio, una o più volte al giorno, si associa a una riduzione significativa (-26%) del rischio complessivo dei tumori nelle sedi esaminate. Per quanto riguarda la cipolla, invece, il dato risulta significativo solo per un consumo di oltre 3 porzioni alla settimana (una porzione è intesa come una cipolla media, di 80 g) e la protezione è significativa (con una riduzione del rischio del 30%) solo per il tumore della laringe. Gli Autori sottolineano inoltre che le abitudini alimentari che comprendono l’utilizzo di aglio con pomodori e olio extravergine di oliva sia in cottura (sughi, salse, preparazioni varie), sia a crudo, possono aver influito positivamente sul risultato. Gli stessi Autori nelle conclusioni ribadiscono che l’astensione dal fumo e la riduzione del consumo di alcolici a livelli moderati restano comunque le principali strategie preventive nei confronti di tumori di cavo orale, faringe e laringe.

Relation of allium vegetables intake with head and neck cancers: Evidence from the INHANCE consortium.

SCOPE: Only a few studies analyzed the role of allium vegetables with reference to head and neck cancers (HNC), with mixed results. We investigated the potential favorable role of garlic and onion within the International Head and Neck Cancer Epidemiology (INHANCE) Consortium.
METHODS AND RESULTS: We analyzed pooled individual-level data from eight case-control studies, including 4590 cases and 7082 controls. We estimated odds ratios (ORs) and 95% confidence intervals (CIs) for associations between garlic and onion intakes and HNC risk. Compared with no or low garlic use, the ORs of HNC were 0.95 (95% CI 0.71-1.27) for intermediate and 0.74 (95% CI 0.55-0.99) for high garlic use (p for trend = 0.02). The ORs of HNC for increasing categories of onion intake were 0.91 (95% CI 0.68-1.21) for >1 to ≤3 portions per week, and 0.83 (95% CI 0.60-1.13) for >3 portions per week (p for trend = 0.02), as compared to <1 portion per week. We found an inverse association between high onion intake and laryngeal cancer risk (OR = 0.69; 95% CI 0.54-0.88), but no significant association for other subsites.
CONCLUSION: The results of this pooled-analysis support a possible moderate inverse association between garlic and onion intake and HNC risk.

Condividi

NFI - Nutrition Foundation of Italy
Viale Tunisia 38, 20124 Milano - info@nutrition-foundation.it
C.F./P.IVA 04062430154 - r.e.a 1510419