Privacy Policy - Informativa breve

Questo sito utilizza i cookie tecnici e di terze parti per consentire una migliore navigazione. Se si continua a navigare sul presente sito, si accettano i cookie. Continua.

(Per visualizzare l'informativa completa Clicca qui)

Annulla

Vai al contenuto

Nutrition foundation of italy

Ricerca

Compila i campi

Lingua

English

Ti trovi in: Home /Tutte le news

Alcool e densità minerale ossea

25-07-2012

Sommer I, Erkkilä AT, Järvinen R, Mursu J, Sirola J, Jurvelin JS, Kröger H, Tuppurainen M.
Public Health Nutr. 2012 Jul 17:1-9. [Epub ahead of print]

L’associazione tra i livelli di assunzione di alcol e il rischio di sviluppare osteoporosi sembra di natura protettiva, almeno per consumi moderati nella popolazione femminile in postmenopausa. I risultati degli studi relativi all’impatto del consumo moderato di alcol sul rischio di osteoporosi in donne anziane sono invece ad oggi inconcludenti. Nuove informazioni vengono da questo studio condotto su 300 donne con 65 anni o più all’inizio del periodo di follow up (67,8 anni in media), appartenenti alla coorte del Kuopio Osteoporosis Risk Factor and Prevention - Fracture Prevention Study (OSTPRE-FPS). I livelli di consumo di alcol, determinati grazie alla scomposizione di questionari per la valutazione della frequenza dei consumi alimentari e dello stile di vita, sono risultati positivamente correlati alla densità minerale ossea (BMD), forte predittore del rischio di fratture, misurata sia a livello collo-femorale che lombo-spinale. Più specificatamente, le donne che consumavano più di 3 drink alla settimana (per drink si intende un bicchiere di vino, una lattina di birra o un bicchierino di un superalcolico) mostravano livelli maggiori di BMD (+12,0% e +9,2% rispettivamente a livello del collofemorale e a livello spinale) rispetto a coloro che dichiaravano di astenersi dal consumo di bevande alcoliche e un maggior grado di mobilità. Dopo la correzione dei dati raccolti per stile di vita e fattori dietetici, le donne che dichiaravano consumi compresi tra 1 e 3 drink alla settimana, sempre comparate con coloro che dichiaravano di astenersi dal consumo, mostravano invece valori più alti di BMD a livello lombo-spinale (+6,4%).
I risultati di questo studio dimostrano pertanto che un consumo basso o moderato di alcol può esercitare un effetto protettivo nei confronti della salute delle ossa anche nelle donne più anziane.

Glossario

  • Osteoporosi

    Rarefazione del tessuto osseo per diminuzione dell'attività degli osteoblasti, legata all'età o a malattie.

Alcohol consumption and bone mineral density in elderly women.

OBJECTIVE: Findings regarding alcohol consumption and bone mineral density (BMD) in elderly women have been inconsistent. The objective of the present study was to explore the association of alcohol intake with BMD in elderly women.
DESIGN: This cohort study included women from the population-based Kuopio Osteoporosis Risk Factor and Prevention - Fracture Prevention Study (OSTPRE-FPS). Alcohol intake and potential confounders were assessed at baseline and after 3 years of follow-up using a lifestyle questionnaire. In addition, an FFQ was distributed in the third year to measure dietary intake, including alcohol. Women underwent BMD measurements at the femoral neck and lumbar spine at baseline and after 3 years of follow-up.
SETTING: Kuopio Province, Finland.
SUBJECTS: Three hundred elderly women (mean age 67.8 years) who provided both BMD measurements and FFQ data.
RESULTS: Alcohol consumption estimated from the FFQ and lifestyle questionnaire was significantly associated with BMD at both measurement sites after adjustment for potential confounders, including lifestyle and dietary factors (P < 0.05). Using the FFQ, women drinking >3 alcoholic drinks/week had significantly higher BMD than abstainers, 12.0 % at the femoral neck and 9.2 % at the lumbar spine. Results based on the lifestyle questionnaire showed higher BMD values for all alcohol-consuming women at the femoral neck and for women drinking 1-3 alcoholic beverages/week at the lumbar spine, compared with non-users.
CONCLUSIONS: The results from OSTPRE-FPS suggest that low to moderate alcohol intake may exert protective effects on bone health in elderly women.
Condividi

NFI - Nutrition Foundation of Italy
Viale Tunisia 38, 20124 Milano - info@nutrition-foundation.it
C.F./P.IVA 04062430154 - r.e.a 1510419