Privacy Policy - Informativa breve

Questo sito utilizza i cookie tecnici e di terze parti per consentire una migliore navigazione. Se si continua a navigare sul presente sito, si accettano i cookie. Continua.

(Per visualizzare l'informativa completa Clicca qui)

Annulla

Vai al contenuto

Nutrition foundation of italy

Ricerca

Compila i campi

Lingua

English

Ti trovi in: Home /Tutte le news

Antiossidanti e asma

19-09-2012

Wood LG, Garg ML, Smart JM, Scott HA, Barker D, Gibson PG.
Am J Clin Nutr. 2012 Sep;96(3):534-43. Epub 2012 Aug 1.

Numerosi studi in letteratura dimostrano l’importanza della dieta sul rischio di patologie di natura asmatica.
In questo studio sono stati valutati gli effetti di una dieta ad elevato apporto di antiossidanti sull’infiammazione e sui sintomi dell’asma in un gruppo di 137 pazienti con patologia asmatica.
Il protocollo dello studio era piuttosto complesso. I pazienti arruolati venivano inizialmente randomizzati ad assumere una dieta ad elevato apporto di antiossidanti (dieta HAO: 5 porzioni/die di vegetali e 2 porzioni/die di frutta) o povera di antiossidanti (dieta LAO: ≤2 porzioni di verdure e 1 porzione/die di frutta) per 14 giorni; entravano quindi (continuando la stessa dieta) in una seconda fase di intervento secondo un disegno parallelo, randomizzato e controllato. I soggetti randomizzati alla dieta HAO ricevevano in aggiunta un placebo, mentre quelli assegnati alla dieta LAO ricevevano, sempre in aggiunta alla dieta, un placebo o un estratto di licopene (45 mg/die) fino alla 14esima settimana.
Dopo la prima fase di due settimane, i soggetti che avevano consumato la dieta LAO mostravano indici di funzionalità respiratoria meno favorevoli di quelli che avevano consumato la dieta HAO (minori valori percentuali di VEMS, che rappresenta il volume di aria espirata durante il primo secondo di un\'espirazione forzata, e di capacità vitale forzata, che esprime il volume totale di aria espulsa in un\'espirazione forzata partendo da un\'inspirazione massimale). Al termine delle 14 settimane di studio, inoltre, i soggetti che avevano consumato la dieta LAO avevano una maggiore probabilità di peggioramento dei sintomi dell’asma rispetto ai soggetti a dieta HAO. Tra i soggetti randomizzati alla dieta LAO, invece, l’aggiunta di licopene non influenzava in alcun modo i sintomi della malattia.
Una dieta a elevato apporto di frutta e di verdura (ma non l’integrazione con di singoli composti ad azione antiossidante) migliora quindi i sintomi dell’asma in un gruppo di adulti asmatici.

Glossario

  • Infiammazione

    Complesso di reazioni che si verificano localmente in risposta ad un agente lesivo. Clinicamente è caratterizzata da 4 sintomi: tumefazione, arrossamento, aumento della temperatura localmente, dolore.

  • Antiossidante

    Sostanza che impedisce o rallenta l'ossidazione.

Manipulating antioxidant intake in asthma: a randomized controlled trial.

BACKGROUND:
Antioxidant-rich diets are associated with reduced asthma prevalence in epidemiologic studies. We previously showed that short-term manipulation of antioxidant defenses leads to changes in asthma outcomes.
OBJECTIVE:
The objective was to investigate the effects of a high-antioxidant diet compared with those of a low-antioxidant diet, with or without lycopene supplementation, in asthma.
DESIGN:
Asthmatic adults (n = 137) were randomly assigned to a high-antioxidant diet (5 servings of vegetables and 2 servings of fruit daily; n = 46) or a low-antioxidant diet (≤2 servings of vegetables and 1 serving of fruit daily; n = 91) for 14 d and then commenced a parallel, randomized, controlled supplementation trial. Subjects who consumed the high-antioxidant diet received placebo. Subjects who consumed the low-antioxidant diet received placebo or tomato extract (45 mg lycopene/d). The intervention continued until week 14 or until an exacerbation occurred.
RESULTS:
After 14 d, subjects consuming the low-antioxidant diet had a lower percentage predicted forced expiratory volume in 1 s and percentage predicted forced vital capacity than did those consuming the high-antioxidant diet. Subjects in the low-antioxidant diet group had increased plasma C-reactive protein at week 14. At the end of the trial, time to exacerbation was greater in the high-antioxidant than in the low-antioxidant diet group, and the low-antioxidant diet group was 2.26 (95% CI: 1.04, 4.91; P = 0.039) times as likely to exacerbate. Of the subjects in the low-antioxidant diet group, no difference in airway or systemic inflammation or clinical outcomes was observed between the groups that consumed the tomato extract and those who consumed placebo.
CONCLUSIONS:
Modifying the dietary intake of carotenoids alters clinical asthma outcomes. Improvements were evident only after increased fruit and vegetable intake, which suggests that whole-food interventions are most effective.
Condividi

NFI - Nutrition Foundation of Italy
Viale Tunisia 38, 20124 Milano - info@nutrition-foundation.it
C.F./P.IVA 04062430154 - r.e.a 1510419