Privacy Policy - Informativa breve

Questo sito utilizza i cookie tecnici e di terze parti per consentire una migliore navigazione. Se si continua a navigare sul presente sito, si accettano i cookie. Continua.

(Per visualizzare l'informativa completa Clicca qui)

Annulla

Vai al contenuto

Nutrition foundation of italy

Ricerca

Compila i campi

Lingua

English

Ti trovi in: Home /Tutte le news

Apporto di fibre e rischio di cancro al colon-retto

23-11-2011

Aune D, Chan DS, Lau R, Vieira R, Greenwood DC, Kampman E, Norat T.
BMJ. 2011 Nov 10;343:d6617. doi: 10.1136/bmj.d6617.

I tumori al colon-retto, secondo l’Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro, sono al terzo posto per incidenza, tra le varie sedi tumorali, tra gli uomini e al secondo tra le donne, per un totale di circa 38.000 nuovi casi annui. Già da tempo è noto che alcuni aspetti della dieta possono giocare un ruolo fondamentale nella loro insorgenza.
Tra questi aspetti, fin dagli anni Settanta si ritiene che un adeguato apporto di fibra alimentare possa ridurre il rischio di sviluppo di queste neoplasie, grazie a diversi meccanismi tra i quali una diluzione dei carcinogeni presenti nel lume intestinale, la riduzione del tempo di transito e lo stimolo alla fermentazione batterica, con produzione di acidi grassi a corta catena.
Nella presente metanalisi è stata valutata l’associazione tra consumo di fibre e di cereali integrali ed il rischio di cancro colorettale. A tal fine sono stati inclusi i dati di 25 studi prospettici, selezionati tra i 40 studi inizialmente presi in considerazione,
Dall’analisi dei risultati emerge che, per ogni 10 g/giorno di consumo di fibra, il rischio relativo (RR) di sviluppare questa tipologia di tumori era pari a 0,90 per le fibre totali, 0,93 per le fibre della frutta, 0,98 per le fibre degli ortaggi, 0,62 per fibre dei legumi e 0,90 per fibre da cereali. Inoltre, ogni incremento di consumo di 3 porzioni/giorno di cereali integrali (90g/giorno), si associa ad un RR di 0,83.
I risultati di questa metanalisi supportano quindi l’esistenza di un’associazione inversa tra apporto di fibre e creali integrali e rischio di tumore al colon-retto, e confermano pertanto l’importanza di aumentare il consumo di fibre per prevenire lo sviluppo di questo tumore.

Glossario

  • Incidenza

    Il numero di nuovi casi osservati in una popolazione nell'unità di tempo (in genere un anno). Un'incidenza dell'infarto in una popolazione dell'1 per mille indica che, ogni anno, un soggetto su mille viene colpito dalla malattia. Da non confondere con "prevalenza" (vedi).

  • Metanalisi

    Tecnica che combina i risultati di molti studi, di impianto simile e che hanno esaminato quesiti simili, per aumentare la numerosità del campione di valori su cui si ragiona e quindi l'affidabilità delle conclusioni.

Dietary fibre, whole grains, and risk of colorectal cancer: systematic review and dose-response meta-analysis of prospective studies.

OBJECTIVE: To investigate the association between intake of dietary fibre and whole grains and risk of colorectal cancer.
DESIGN: Systematic review and meta-analysis of prospective observational studies.
DATA SOURCES: PubMed and several other databases up to December 2010 and the reference lists of studies included in the analysis as well as those listed in published meta-analyses.
STUDY SELECTION: Prospective cohort and nested case-control studies of dietary fibre or whole grain intake and incidence of colorectal cancer.
RESULTS: 25 prospective studies were included in the analysis. The summary relative risk of developing colorectal cancer for 10 g daily of total dietary fibre (16 studies) was 0.90 (95% confidence interval 0.86 to 0.94, I(2)=0%), for fruit fibre (n=9) was 0.93 (0.82 to 1.05, I(2)=23%), for vegetable fibre (n=9) was 0.98 (0.91 to 1.06, I(2)=0%), for legume fibre (n=4) was 0.62 (0.27 to 1.42, I(2)=58%), and for cereal fibre (n=8) was 0.90 (0.83 to 0.97, I(2)=0%). The summary relative risk for an increment of three servings daily of whole grains (n=6) was 0.83 (0.78 to 0.89, I(2)=18%).
CONCLUSION: A high intake of dietary fibre, in particular cereal fibre and whole grains, was associated with a reduced risk of colorectal cancer. Further studies should report more detailed results, including those for subtypes of fibre and be stratified by other risk factors to rule out residual confounding. Further assessment of the impact of measurement errors on the risk estimates is also warranted.
Condividi

NFI - Nutrition Foundation of Italy
Viale Tunisia 38, 20124 Milano - info@nutrition-foundation.it
C.F./P.IVA 04062430154 - r.e.a 1510419