Privacy Policy - Informativa breve

Questo sito utilizza i cookie tecnici e di terze parti per consentire una migliore navigazione. Se si continua a navigare sul presente sito, si accettano i cookie. Continua.

(Per visualizzare l'informativa completa Clicca qui)

Annulla

Vai al contenuto

Nutrition foundation of italy

Ricerca

Compila i campi

Lingua

English

Ti trovi in: Home /Tutte le news

Apporto di licopene e rischio di ictus

17-10-2012

Karppi J, Laukkanen JA, Sivenius J, Ronkainen K, Kurl S.
Neurology. 2012 Oct 9;79(15):1540-7. doi: 10.1212/WNL.0b013e31826e26a6.

Secondo i risultati di alcuni studi osservazionali, sia il consumo di frutta e verdura, ricche in carotenoidi, che livelli circolanti elevati dei carotenoidi stessi, si assocerebbero ad un minore rischio di ictus. Questa ipotesi non trova però conferma in altri studi dai quali infatti non è emersa alcuna correlazione tra questi composti e gli eventi cerebrovascolari.
Dall’analisi dei livelli serici di retinolo, α-tocoferolo, α-carotene, β-carotene e licopene in 1.031 uomini finlandesi, con età compresa tra 46 e 65 anni, osservati per più di 12 anni è emerso che il rischio di ictus in generale era significativamente ridotto (-55%) tra i soggetti appartenenti al quartile più elevato di livelli circolanti di licopene, un potente antiossidante presente in concentrazioni rilevanti nei pomodori e nei prodotti da essi derivati, rispetto a coloro che appartenevano al quartile più basso. Il rischio si riduceva fino al 59% per l’ictus ischemico. Non è emersa, invece, alcuna associazione per le altre categorie di carotenoidi considerate.
Sulla base di questi risultati gli autori dello studio ipotizzano che il consumo di una dieta bilanciata e ricca di frutta e verdura possa contribuire alla prevenzione dell’ictus nell’uomo.

Glossario

  • Ictus

    Manifestazione acuta di lesione focale cerebrale.

  • Correlazione

    Valutazione della relazione esistente tra differenti variabili, che non implica necessariamente un rapporto di causa ed effetto tra loro. Il tipo di relazione più frequentemente studiato è quello lineare (una retta in un piano cartesiano) in questo caso la forza della correlazione viene espressa con un numero (r) che varia da -1 (la maggiore correlazione negativa possibile) a +1 (la maggiore correlazione positiva possibile) un valore pari a 0 indica assenza di qualsiasi correlazione.

  • Antiossidante

    Sostanza che impedisce o rallenta l'ossidazione.

Serum lycopene decreases the risk of stroke in men: A population-based follow-up study.

OBJECTIVE:
Intake of fruits and vegetables and levels of serum carotenoids have been associated with decreased risk of stroke, but the results have been inconsistent. The aim of the present study was to examine whether serum concentrations of major carotenoids, α-tocopherol and retinol, are related to any stroke and ischemic stroke in men.
METHODS:
The study population consisted of 1,031 Finnish men aged 46-65 years in the Kuopio Ischaemic Heart Disease Risk Factor cohort. Serum concentrations of carotenoids retinol and α-tocopherol were measured by high-performance liquid chromatography. The association between the serum concentrations of lycopene α-carotene, β-carotene, α-tocopherol, and retinol and the risk of strokes was studied by using Cox proportional hazards models.
RESULTS:
A total of 67 strokes occurred, and 50 of these were ischemic strokes during a median of 12.1 follow-up years. After adjustment for age, examination year, BMI, systolic blood pressure, smoking, serum low-density lipoprotein cholesterol, diabetes, and history of stroke, men in the highest quartile of serum lycopene concentrations had 59% and 55% lower risks of ischemic stroke and any stroke, compared with men in the lowest quartile (hazard ratio [HR] = 0.45, 95% confidence interval [CI] 0.25-0.95, p = 0.036 for any stroke and HR = 0.41; 95% CI 0.17-0.97, p = 0.042 for ischemic stroke). α-Carotene, β-carotene, α-tocopherol, and retinol were not related to the risk of strokes.
CONCLUSIONS:
This prospective study shows that high serum concentrations of lycopene, as a marker of intake of tomatoes and tomato-based products, decrease the risk of any stroke and ischemic stroke in men.
Condividi

NFI - Nutrition Foundation of Italy
Viale Tunisia 38, 20124 Milano - info@nutrition-foundation.it
C.F./P.IVA 04062430154 - r.e.a 1510419