Privacy Policy - Informativa breve

Questo sito utilizza i cookie tecnici e di terze parti per consentire una migliore navigazione. Se si continua a navigare sul presente sito, si accettano i cookie. Continua.

(Per visualizzare l'informativa completa Clicca qui)

Annulla

Vai al contenuto

Nutrition foundation of italy

Ricerca

Compila i campi

Lingua

English

Ti trovi in: Home /Tutte le news

Aumentare la spesa energetica risulta più efficace della restrizione calorica per tenere sotto controllo il peso negli anni

01-06-2016

Hume DJ, Yokum S, Stice E.
Am J Clin Nutr. 2016 May 11. pii: ajcn127753. [Epub ahead of print]

I programmi per il controllo ponderale si focalizzano per la maggior parte sulla restrizione dell’apporto calorico.  È stato meno approfondito invece il ruolo che potrebbe avere la modulazione del bilancio energetico, vale a dire l’eventuale differenza di efficacia di due diverse strategie, che associano rispettivamente basso apporto energetico a ridotta spesa ed elevato apporto calorico con elevata spesa.
In questo studio di intervento controllato, l’apporto calorico e la spesa energetica, da parte di adolescenti (maschi e femmine di 15 anni circa) e di ragazze di 18-20 anni sono stati controllati accuratamente, mediante tecniche raffinate, nell’arco di 2 settimane.
In seguito, è stato monitorato il peso di tutti i partecipanti, per 3 anni nel primo gruppo e per 2 anni nel secondo.
Al termine della ricerca, i risultati migliori per il controllo ponderale nel tempo sono stati ottenuti nei soggetti in cui era stata aumentata la spesa energetica (anche a fronte di un maggiore introito calorico), rispetto ai soggetti avviati a sola restrizione calorica (con una corrispondente minore spesa energetica).
Gli autori sottolineano come la riduzione dell’apporto calorico induca una rapida diminuzione del metabolismo basale (che rappresenta la quota maggiore del dispendio energetico), cui spesso segue un aumento ponderale, anche in condizioni di ridotto apporto calorico con la dieta.
In conclusione quindi, questo studio indica che, per ottenere un migliore controllo del peso nel tempo, sarebbe opportuno puntare su un incremento del flusso energetico (più attività fisica, con un introito calorico adeguato), piuttosto che impostare l’intervento sulla sola restrizione calorica.

Glossario

  • Dispendio energetico

    La quantità di energia, misurata in calorie, che un individuo consuma. Le calorie servono per respirare, far circolare il sangue, digerire il cibo ed essere fisicamente attivi.

Low energy intake plus low energy expenditure (low energy flux), not energy surfeit, predicts future body fat gain.

BACKGROUND: There is a paucity of studies that have prospectively tested the energy surfeit theory of obesity with the use of objectively estimated energy intake and energy expenditure in humans. An alternative theory is that homeostatic regulation of body weight is more effective when energy intake and expenditure are both high (high energy flux), implying that low energy flux should predict weight gain.
OBJECTIVE: We aimed to examine the predictive relations of energy balance and energy flux to future weight gain and tested whether results were replicable in 2 independent samples.
DESIGN: Adolescents (n = 154) and college-aged women (n = 75) underwent 2-wk objective doubly labeled water, resting metabolic rate, and percentage of body fat measures at baseline. Percentage of body fat was measured annually for 3 y of follow-up for the adolescent sample and for 2 y of follow-up for the young adult sample.
RESULTS: Low energy flux, but not energy surfeit, predicted future increases in body fat in both studies. Furthermore, high energy flux appeared to prevent fat gain in part because it was associated with a higher resting metabolic rate.
CONCLUSION: Counter to the energy surfeit model of obesity, results suggest that increasing energy expenditure may be more effective for reducing body fat than caloric restriction, which is currently the treatment of choice for obesity.

Condividi

NFI - Nutrition Foundation of Italy
Viale Tunisia 38, 20124 Milano - info@nutrition-foundation.it
C.F./P.IVA 04062430154 - r.e.a 1510419