Privacy Policy - Informativa breve

Questo sito utilizza i cookie tecnici e di terze parti per consentire una migliore navigazione. Se si continua a navigare sul presente sito, si accettano i cookie. Continua.

(Per visualizzare l'informativa completa Clicca qui)

Annulla

Vai al contenuto

Nutrition foundation of italy

Ricerca

Compila i campi

Lingua

English

Ti trovi in: Home /Tutte le news

Carico glicemico del pasto e pressione arteriosa

02-05-2012

Gopinath B, Flood VM, Rochtchina E, Baur LA, Smith W, Mitchell P.
Hypertension. 2012 Apr 9. [Epub ahead of print]

L’esistenza di un’associazione tra la composizione della dieta e la pressione arteriosa nella popolazione generale è ormai ben nota ed è stata confermata da numerosi studi. Tuttavia le informazioni sugli effetti di particolari componenti alimentari sulla pressione sono ad oggi limitate.
Gli autori di questo studio hanno esaminato la composizione della dieta di più di 850 adolescenti (422 femmine e 436 maschi) e stimato il contenuto di carboidrati e di fibre, l’indice glicemico e il carico glicemico complessivo. Dalla correlazione di questi dati con la variazione della pressione arteriosa nell’arco di 5 anni, è emersa una riduzione dei livelli di pressione sistolica e diastolica pari rispettivamente a 0,96 e 0,62 mm Hg, per ogni incremento dei livelli di assunzione di fibre pari alla deviazione standard (1 SD=7,10 g/die), indipendentemente dal peso corporeo individuale e dalla eventuale famigliarità per ipertensione. Solo nelle ragazze, inoltre, ogni incremento di 1 SD dell’indice glicemico, del carico glicemico, dei livelli di carboidrati e di fruttosio è risultato associato ad un aumento della pressione sistolica, rispettivamente di 1,81, 4,02, 4,74 e 1,80 mm Hg.
I risultati di questo studio dimostrano pertanto che il consumo eccessivo di alimenti ad elevato indice glicemico, e quindi di una dieta ad alto carico glicemico, può influenzare negativamente la pressione arteriosa nel tempo, soprattutto nelle adolescenti, e che, al contrario, un elevato apporto di fibra (soprattutto da frutta) con la dieta può contribuire al controllo dei valori pressori durante l’adolescenza. In conclusione la sostituzione di cibi a base di carboidrati raffinati e zuccheri con altri a basso indice glicemico e ricchi di fibra sembra rappresentare una strategia utile per ridurre la pressione arteriosa nell’adolescenza.

Glossario

  • Pressione arteriosa

    Pressione del sangue nelle arterie dovuto all'attività contrattile del muscolo cardiaco e alla resistenza vascolare periferica, distinta in sistolica o massima e diastolica o minima.

  • Carboidrati

    Rappresentano la principale fonte energetica della dieta. Sono di due tipi: semplici e complessi. I semplici sono gli zuccheri, i complessi includono amido e fibra. Forniscono 4 calorie per grammo. Si trovano naturalmente in pane, cereali, frutta, verdura, latte e latticini. Torte, biscotti, gelati, caramelle, succhi di frutta e altri alimenti di questo tipo sono ricchi di zuccheri.

  • Indice glicemico

    L'Indice Glicemico (Glycemic Index, o GI della letteratura anglosassone) è un indice della risposta glicemica indotta, nello stesso soggetto, da una quantità specifica di carboidrati in rapporto a un’equivalente quantità di carboidrati proveniente da un alimento standard.

  • Carico glicemico

    Il carico glicemico (Glycemic Load, GL) è il prodotto dell'indice glicemico medio della dieta giornaliera per la quantità totale di carboidrati consumati in una giornata. E' quindi un indice sia di qualità che di quantità dei carboidrati ed ha lo scopo di valutare l'effetto complessivo della dieta sulla glicemia.

  • Correlazione

    Valutazione della relazione esistente tra differenti variabili, che non implica necessariamente un rapporto di causa ed effetto tra loro. Il tipo di relazione più frequentemente studiato è quello lineare (una retta in un piano cartesiano) in questo caso la forza della correlazione viene espressa con un numero (r) che varia da -1 (la maggiore correlazione negativa possibile) a +1 (la maggiore correlazione positiva possibile) un valore pari a 0 indica assenza di qualsiasi correlazione.

  • Ipertensione

    Aumento della pressione arteriosa al di sopra dei valori normali (nell'adulto 80-90 mm Hg di minima e 130-140 mmHg di massima). Può essere di origine secondaria (renale, endocrina, neurologica, ecc.) o primitiva (essenziale).

Influence of High Glycemic Index and Glycemic Load Diets on Blood Pressure During Adolescence.

We aimed to prospectively examine the association between the glycemic index and glycemic load of foods consumed and the dietary intakes of carbohydrates, sugars, fiber, and principal carbohydrate-containing food groups (eg, breads, cereals, and sugary drinks) with changes in blood pressure during adolescence. A total of 858 students aged 12 years at baseline (422 girls and 436 boys) were examined from 2004-2005 to 2009-2011. Dietary data were assessed from validated semiquantitative food frequency questionnaires. Blood pressure was measured using a standard protocol. In girls, after adjusting for age, ethnicity, parental education, parental history of hypertension, baseline height, baseline blood pressure, change in body mass index, and time spent in physical and sedentary activities, each 1-SD (1-SD=7.10 g/d) increase in baseline dietary intake of total fiber was associated with a 0.96-, 0.62-, and 0.75-mmHg decrease in mean systolic (P=0.02), diastolic (P=0.01), and arterial blood pressures (P=0.002), respectively, 5 years later. In girls, each 1-SD increase in dietary glycemic index, glycemic load, carbohydrate, and fructose was concurrently related to increases of 1.81 (P=0.001), 4.02 (P=0.01), 4.74 (P=0.01), and 1.80 mm Hg (P=0.03) in systolic blood pressure, respectively, >5 years. Significant associations between carbohydrate nutrition variables and blood pressure were not observed among boys. Excessive dietary intake of carbohydrates, specifically from high glycemic index/glycemic load foods, could adversely influence blood pressure, particularly in girls, whereas fiber-rich diets may be protective against elevated blood pressure during adolescence.
Condividi

NFI - Nutrition Foundation of Italy
Viale Tunisia 38, 20124 Milano - info@nutrition-foundation.it
C.F./P.IVA 04062430154 - r.e.a 1510419