Privacy Policy - Informativa breve

Questo sito utilizza i cookie tecnici e di terze parti per consentire una migliore navigazione. Se si continua a navigare sul presente sito, si accettano i cookie. Continua.

(Per visualizzare l'informativa completa Clicca qui)

Annulla

Vai al contenuto

Nutrition foundation of italy

Ricerca

Compila i campi

Lingua

English

Ti trovi in: Home /Tutte le news

Chi assume quotidianamente poco potassio con gli alimenti ha maggiori probabilità di essere affetto dalla sindrome metabolica

25-07-2013

Doosup Shin, Hee-Kyung Joh, Kyae Hyung Kim, Sang Min Parks.
Atherosclerosis

Lo ione potassio svolge un ruolo cruciale nel metabolismo dei carboidrati e nella sintesi proteica. Inoltre, è noto che bassi livelli di potassio si correlano con una maggiore prevalenza di ipertensione e un maggior rischio di sviluppo di diabete di tipo 2. Poiché il potassio viene regolarmente escreto con le urine, e non può essere immagazzinato dall’organismo, è necessaria una sua costante introduzione con l’alimentazione, che deve essere quindi ricca di frutta e verdura. In generale, studi condotti in popolazioni differenti mostrano che l’intake quotidiano è attorno al 50% di quanto raccomandato. Questo studio coreano, che ha valutato oltre 7 mila soggetti di 20 anni e più, ha suddiviso questa popolazione secondo i quartili di assunzione giornaliera di potassio. Ne è emerso che l’assunzione di potassio è inversamente correlata allo sviluppo di sindrome metabolica. Nello specifico, il quartile a più elevato intake di potassio mostrava un tasso di prevalenza di sindrome metabolica del 39% inferiore rispetto al quartile di minore assunzione.

Benefits of potassium intake on metabolic syndrome: The fourth Korean National Health and Nutrition Examination Survey (KNHANES IV).

Objective : Potassium intake may be associated with metabolic syndrome and its components, but there has been little evidence so far. We evaluated the association between the metabolic syndrome and potassium intake in the general population.
Methods: Participants were 7542 adults (≥20 years of age) from the fourth Korean National Health and Nutrition Examination Survey (2007–2009), which is a cross-sectional survey of a nationally representative sample of the Korean population. Data were obtained from standardized questionnaires as well as physical and laboratory examination reports. The 24-h recall method was used for dietary assessment. Metabolic syndrome was defined based on the modified National Cholesterol Education Program-Adult Treatment Panel III criteria. Multivariable logistic regression was performed to estimate the odds of metabolic syndrome and its components across potassium intake quartiles.
Results : After adjusting for various lifestyle and dietary confounders, subjects in the highest quartile of potassium intake had 39% lower odds for metabolic syndrome compared to those in the lowest quartile (adjusted odds ratio [aOR] = 0.61; 95% confidence interval [CI]: 0.42–0.89; p for trend: 0.013). This association was consistent for both sexes. Among the components of metabolic syndrome, potassium intake was inversely related to abdominal obesity and fasting hyperglycemia in multivariate analysis (p for trend = 0.049 and 0.010, respectively).
Conclusion : Our results reveal a significant inverse association between potassium intake and metabolic syndrome in adults. Further studies are required to confirm this association.

Glossario

  • Carboidrati

    Rappresentano la principale fonte energetica della dieta. Sono di due tipi: semplici e complessi. I semplici sono gli zuccheri, i complessi includono amido e fibra. Forniscono 4 calorie per grammo. Si trovano naturalmente in pane, cereali, frutta, verdura, latte e latticini. Torte, biscotti, gelati, caramelle, succhi di frutta e altri alimenti di questo tipo sono ricchi di zuccheri.

  • Prevalenza

    La percentuale dei soggetti della popolazione che ha una certa condizione in un dato momento. Dire che la prevalenza della malattia diabetica è del 5% significa che, nella popolazione in esame, al momento del rilievo, 5 soggetti su 100 sono diabetici. Da non confondere con "incidenza"(vedi).

  • Ipertensione

    Aumento della pressione arteriosa al di sopra dei valori normali (nell'adulto 80-90 mm Hg di minima e 130-140 mmHg di massima). Può essere di origine secondaria (renale, endocrina, neurologica, ecc.) o primitiva (essenziale).

  • Diabete

    Una patologia che si verifica quando l’organismo non è in grado di utilizzare il glucosio ematico. I livelli di glicemia sono controllati dall’insulina, un ormone prodotto dall’organismo che favorisce l’ingresso del glucosio nelle cellule muscolari e adipose. Il diabete insorge quando il pancreas non produce abbastanza insulina o l’organismo non risponde all’insulina che è stata prodotta.

  • Sindrome metabolica

    La Sindrome Metabolica è una condizione metabolica caratterizzata dalla contemporanea associazione di diversi fattori di rischio metabolici nello stesso paziente, che incrementano la possibilità di sviluppare patologie cardiovascolari e diabete.

Condividi

NFI - Nutrition Foundation of Italy
Viale Tunisia 38, 20124 Milano - info@nutrition-foundation.it
C.F./P.IVA 04062430154 - r.e.a 1510419