Privacy Policy - Informativa breve

Questo sito utilizza i cookie tecnici e di terze parti per consentire una migliore navigazione. Se si continua a navigare sul presente sito, si accettano i cookie. Continua.

(Per visualizzare l'informativa completa Clicca qui)

Annulla

Vai al contenuto

Nutrition foundation of italy

Ricerca

Compila i campi

Lingua

English

Ti trovi in: Home /Tutte le news

Cioccolato fondente e prevenzione cardiovascolare

13-06-2012

Zomer E, Owen A, Magliano DJ, Liew D, Reid CM.
BMJ. 2012 May 30;344:e3657. doi: 10.1136/bmj.e3657.

Diversi studi recenti hanno dimostrato che il consumo di cioccolato fondente può giocare un ruolo nella prevenzione delle malattie cardiovascolari, grazie alla riduzione dei livelli di pressione arteriosa e al miglioramento del profilo lipidico, nel breve e nel medio termine.
Gli autori di questo lavoro, mediante l’utilizzo di un modello matematico, hanno stimato gli effetti a lungo termine del consumo quotidiano di cioccolato fondente sulla salute di 2.013 soggetti ipertesi, ma non in terapia antipertensiva, e con sindrome metabolica.
L’analisi matematica ha portato a concludere che il consumo giornaliero di cioccolato fondente (o di cioccolato con un contenuto in polifenoli paragonabile a quello di 100 g di cioccolato fondente) è in grado di prevenire nell’arco di 10 anni 85 eventi cardiovascolari (di cui 15 fatali) per ogni 10.000 persone, in caso di compliance pari al 100%. Tale protezione si riduce a 70 e 65 eventi per 10.000 persone se la compliance scende, rispettivamente, al 90% e all’80%. Il costo dell’effetto preventivo è stato calcolato essere pari a 42 $ per persona all’anno (circa 30 €), a fronte di un risparmio di oltre 50.000 $ (circa 40.000 €) attribuibile agli eventi evitati ed ai conseguenti anni di vita salvati.
I risultati di questo studio dimostrano pertanto che, grazie all’effetto sulla riduzione del colesterolo ematico e della pressione arteriosa, il consumo di cioccolato fondente costituisce una strategia efficace, anche in termini economici, per la prevenzione delle malattie cardiovascolari in una popolazione di soggetti con sindrome metabolica.

Glossario

  • Pressione arteriosa

    Pressione del sangue nelle arterie dovuto all'attività contrattile del muscolo cardiaco e alla resistenza vascolare periferica, distinta in sistolica o massima e diastolica o minima.

  • Sindrome metabolica

    La Sindrome Metabolica è una condizione metabolica caratterizzata dalla contemporanea associazione di diversi fattori di rischio metabolici nello stesso paziente, che incrementano la possibilità di sviluppare patologie cardiovascolari e diabete.

  • Colesterolo

    Presente nel sangue, costituente essenziale della membrana cellulare, interviene nella formazione degli ormoni sessuali e corticosteroidei e dei sali biliari. Può essere di origine esogena (alimentare) ed endogena (sintesi epatica). Nel sangue il colesterolo è veicolato tramite i trigliceridi e le lipoproteine (HDL e LDL).

The effectiveness and cost effectiveness of dark chocolate consumption as prevention therapy in people at high risk of cardiovascular disease: best case scenario analysis using a Markov model.

OBJECTIVE: To model the long term effectiveness and cost effectiveness of daily dark chocolate consumption in a population with metabolic syndrome at high risk of cardiovascular disease.
DESIGN: Best case scenario analysis using a Markov model.
SETTING: Australian Diabetes, Obesity and Lifestyle study.
PARTICIPANTS: 2013 people with hypertension who met the criteria for metabolic syndrome, with no history of cardiovascular disease and not receiving antihypertensive therapy.
MAIN OUTCOME MEASURES: Treatment effects associated with dark chocolate consumption derived from published meta-analyses were used to determine the absolute number of cardiovascular events with and without treatment. Costs associated with cardiovascular events and treatments were applied to determine the potential amount of funding required for dark chocolate therapy to be considered cost effective.
RESULTS: Daily consumption of dark chocolate (polyphenol content equivalent to 100 g of dark chocolate) can reduce cardiovascular events by 85 (95% confidence interval 60 to 105) per 10 000 population treated over 10 years. $A40 (£25; €31; $42) could be cost effectively spent per person per year on prevention strategies using dark chocolate. These results assume 100% compliance and represent a best case scenario.
CONCLUSIONS: The blood pressure and cholesterol lowering effects of dark chocolate consumption are beneficial in the prevention of cardiovascular events in a population with metabolic syndrome. Daily dark chocolate consumption could be an effective cardiovascular preventive strategy in this population.
Condividi

NFI - Nutrition Foundation of Italy
Viale Tunisia 38, 20124 Milano - info@nutrition-foundation.it
C.F./P.IVA 04062430154 - r.e.a 1510419