Privacy Policy - Informativa breve

Questo sito utilizza i cookie tecnici e di terze parti per consentire una migliore navigazione. Se si continua a navigare sul presente sito, si accettano i cookie. Continua.

(Per visualizzare l'informativa completa Clicca qui)

Annulla

Vai al contenuto

Nutrition foundation of italy

Ricerca

Compila i campi

Lingua

English

Ti trovi in: Home /Tutte le news

Consumare fino a un uovo al giorno sembra ridurre il rischio globale di ictus senza modificare il rischio di cardiopatia ischemica

04-11-2016

Alexander DD, Miller PE, Vargas AJ, Weed DL, Cohen SS.
J Am Coll Nutr. 2016 Oct 6:1-13. [Epub ahead of print]

Le uova sono un alimento poco costoso, ricco di proteine di elevata qualità nutrizionale (cioè facilmente assimilabili dall’organismo e “complete” nel contenuto in aminoacidi essenziali), vitamine, antiossidanti, minerali e acidi grassi essenziali. Ma il loro consumo è da tempo sotto accusa, perché le uova sono anche uno degli alimenti più ricchi di colesterolo preformato: circa 300 mg per tuorlo.
In questa metanalisi sono stati valutati complessivamente i principali studi prospettici che hanno esaminato il possibile rapporto tra livelli di assunzione di uova e salute cardio- e cerebrovascolare.
In particolare, il rischio globale di ictus (sia ischemico, sia emorragico) è risultato ridotto del 12% per i soggetti che in tutti gli studi considerati consumavano il maggior numero di uova rispetto a coloro che ne consumavano meno.  I benefici più importanti in tal senso stati rilevati per livelli di assunzione corrispondenti a circa 3 uova a settimana.
Nell’analisi del rapporto tra consumo di uova e rischio vascolare è poi emerso un altro dato tranquillizzante: l’assunzione fino a 7 uova alla settimana, infatti, non risulta in alcun modo associata al rischio di cardiopatia ischemica coronarica, come l’infarto miocardico.
L’associazione negativa con l’ictus non è di facile interpretazione, mentre l’assenza di effetto sul rischio coronarico può essere motivata dalla scarsissima correlazione tra colesterolo alimentare e colesterolemia (specie LDL), che rappresenta, come è noto, uno dei principali fattori di rischio per queste patologie.
La metanalisi conferma quindi di fatto che la composizione nutrizionale complessiva dell’uovo ne fa una risorsa importante per l’alimentazione della popolazione generale, senza effetti sfavorevoli di natura cardiovascolare.

Glossario

  • Colesterolo

    Presente nel sangue, costituente essenziale della membrana cellulare, interviene nella formazione degli ormoni sessuali e corticosteroidei e dei sali biliari. Può essere di origine esogena (alimentare) ed endogena (sintesi epatica). Nel sangue il colesterolo è veicolato tramite i trigliceridi e le lipoproteine (HDL e LDL).

  • Metanalisi

    Tecnica che combina i risultati di molti studi, di impianto simile e che hanno esaminato quesiti simili, per aumentare la numerosità del campione di valori su cui si ragiona e quindi l'affidabilità delle conclusioni.

  • Ictus

    Manifestazione acuta di lesione focale cerebrale.

  • Correlazione

    Valutazione della relazione esistente tra differenti variabili, che non implica necessariamente un rapporto di causa ed effetto tra loro. Il tipo di relazione più frequentemente studiato è quello lineare (una retta in un piano cartesiano) in questo caso la forza della correlazione viene espressa con un numero (r) che varia da -1 (la maggiore correlazione negativa possibile) a +1 (la maggiore correlazione positiva possibile) un valore pari a 0 indica assenza di qualsiasi correlazione.

Meta-analysis of Egg Consumption and Risk of Coronary Heart Disease and Stroke.

The possible relationship between dietary cholesterol and cardiac outcomes has been scrutinized for decades. However, recent reviews of the literature have suggested that dietary cholesterol is not a nutrient of concern. Thus, we conducted a meta-analysis of egg intake (a significant contributor to dietary cholesterol) and risk of coronary heart disease (CHD) and stroke.
A comprehensive literature search was conducted through August 2015 to identify prospective cohort studies that reported risk estimates for egg consumption in association with CHD or stroke. Random-effects meta-analysis was used to generate summary relative risk estimates (SRREs) for high vs low intake and stratified intake dose-response analyses. Heterogeneity was examined in subgroups where sensitivity and meta regression analyses were conducted based on increasing egg intake. A 12% decreased risk (SRRE = 0.88, 95% confidence interval [CI], 0.81-0.97) of stroke was observed in the meta-analysis of 7 studies of egg intake (high vs low; generally 1/d vs <2/wk), with little heterogeneity (p-H = 0.37, I2 = 7.50).
A nonstatistically significant SRRE of 0.97 (95% CI, 0.88-1.07, p-H = 0.67, I2 = 0.00) was observed in the meta-analysis of 7 studies of egg consumption and CHD. No clear dose-response trends were apparent in the stratified intake meta-analyses or the meta regression analyses. Based on the results of this meta-analysis, consumption of up to one egg daily may contribute to a decreased risk of total stroke, and daily egg intake does not appear to be associated with risk of CHD.
Key Teaching Points:
• The role of egg consumption in the risk of stroke and coronary heart disease has come under scrutiny over many years.
• A comprehensive meta-analysis of prospective cohort studies that reported risk estimates for egg consumption in association with CHD or stroke was performed on the peer-reviewed epidemiologic literature through August 2015.
• Overall, summary associations indicate that intake of up to 1 egg daily may be associated with reduced risk of total stroke.
• Overall, summary associations show no clear association between egg intake and increased or decreased risk of CHD.
• Eggs are a relatively low-cost and nutrient-dense whole food that provides a valuable source of protein, essential fatty acids, antioxidants, choline, vitamins, and minerals.

Condividi

NFI - Nutrition Foundation of Italy
Viale Tunisia 38, 20124 Milano - info@nutrition-foundation.it
C.F./P.IVA 04062430154 - r.e.a 1510419