Consumo di caffè e rischio di tumore all’endometrio

Je Y, Giovannucci E.
Int J Cancer. 2011 Dec 20. doi: 10.1002/ijc.27408. [Epub ahead of print]

08-02-2012

I tumori dell’endometrio, che rappresentano la quasi totalità dei tumori che colpiscono il corpo dell’utero, sono al sesto posto tra i tumori più diagnosticati nella popolazione femminile (4 % del totale) con 7.700 nuovi casi all’anno nella sola Italia. Svolgere regolarmente attività fisica e mantenere un peso corporeo adeguato rappresentano probabilmente i due aspetti dello stile di vita più importanti per la prevenzione di questa malattia, tuttavia anche alcune abitudini alimentari sembrano giocare un ruolo importante nell’abbassare il rischio di sviluppo di questo tumore. Il caffè è tra gli alimenti più studiati in tal senso, grazie al suo ricco contenuto di composti con proprietà antimutagene e antiossidanti.
Gli autori di questo lavoro, per definire la reale portata di questo effetto protettivo, hanno condotto una metanalisi degli studi osservazionali condotti fino al 2011 che avevano valutato l’effetto del consumo di caffè sul rischio di questa forma tumorale. A tal fine, sono stati selezionati 16 studi (10 caso-controllo e 6 di coorte) per un totale di 6.628 casi considerati di tumore all’endometrio.
L’analisi dei risultati, confrontando la più alta con la più bassa categoria di consumo, mostra un rischio relativo (RR) pari a 0,71 considerando tutti gli studi, senza differenze rilevanti tra i risultati degli studi caso-controllo e di coorte. Stratificando i risultati per localizzazione geografica, invece, emergono RR di 0,40, 0,69 e 0,79 per studi condotti rispettivamente in Giappone, USA/Canada e Europa. L’analisi dose-risposta ha infine evidenziato che l’incremento di consumo di una tazza di caffè si associava ad un RR di 0,92.
Per concludere, i risultati di questa metanalisi confermano che elevati o aumentati consumi di caffè si associano ad una riduzione del rischio di tumore all’endometrio.

Glossario

  • Metanalisi

    Tecnica che combina i risultati di molti studi, di impianto simile e che hanno esaminato quesiti simili, per aumentare la numerosità del campione di valori su cui si ragiona e quindi l'affidabilità delle conclusioni.

Coffee consumption and risk of endometrial cancer: Findings from a large up-to-date meta-analysis.

Several epidemiological studies have examined the association between coffee drinking and risk of endometrial cancer. To provide a quantitative assessment of this association, we conducted a meta-analysis of observational studies published up to October 2011 through a search of MEDLINE and EMBASE databases and the reference lists of retrieved article. Pooled relative risks (RRs) with 95% confidence intervals (CIs) were calculated using a random-effects model, and generalized least square trend estimation was used to assess dose-response relationships. A total of 16 studies (10 case-control and six cohort studies) on coffee intake with 6,628 endometrial cancer cases were included in the meta-analysis. The pooled RR of endometrial cancer for the highest versus lowest categories of coffee intake was 0.71 (95% CI: 0.62-0.81; p for heterogeneity = 0.13). By study design, the pooled RRs were 0.69 (95% CI: 0.55-0.87) for case-control studies and 0.70 (95% CI: 0.61-0.80) for cohort studies. By geographic region, the inverse association was stronger for three Japanese studies (pooled RR = 0.40; 95% CI: 0.25-0.63) than five studies from USA/Canada (pooled RR = 0.69; 95% CI: 0.60-0.79) or eight studies from Europe (pooled RR = 0.79; 95% CI: 0.63-0.99). An increment of one cup per day of coffee intake conferred a pooled RR of 0.92 (95% CI: 0.90-0.95). In conclusion, our findings suggest that increased coffee intake is associated with a reduced risk of endometrial cancer, consistently observed for cohort and case-control studies. More large studies are needed to determine subgroups to obtain more benefits from coffee drinking in relation to endometrial cancer risk.

Stampa

Condividi