Privacy Policy - Informativa breve

Questo sito utilizza i cookie tecnici e di terze parti per consentire una migliore navigazione. Se si continua a navigare sul presente sito, si accettano i cookie. Continua.

(Per visualizzare l'informativa completa Clicca qui)

Annulla

Vai al contenuto

Nutrition foundation of italy

Ricerca

Compila i campi

Lingua

English

Ti trovi in: Home /Tutte le news

Consumo di tè verde e colesterolo ematico

13-07-2011

Zheng XX, Xu YL, Li SH, Liu XX, Hui R, Huang XH.
Am J Clin Nutr. 2011 Jun 29. [Epub ahead of print]

Il tè verde, un infuso ormai apprezzato in tutto il mondo, deriva da una pianta originaria dell’Asia, che da secoli viene utilizzata anche come ingrediente nella medicina popolare.
In alcuni studi epidemiologici, il tè verde è risultato inversamente associato al rischio di malattie cardiovascolari; tale associazione potrebbe derivare anche dalla riduzione dei livelli plasmatici di colesterolo totale, osservata per consumi superiori alle 2 tazze al giorno. Alcuni studi in vivo ed in vitro hanno peraltro suggerito che l’effetto cardioprotettivo del tè verde sia invece legato principalmente al suo contenuto in catechine, molecole appartenenti alla classe dei polifenoli delle quali questa pianta è particolarmente ricca.
Nel presente studio è stata condotta una metanalisi degli studi che hanno valutato la relazione tra consumo di tè verde e livelli di colesterolo ematico.
A tal fine, dai ben 805 studi inizialmente presi in considerazione, sono stati selezionati 14 studi randomizzati e controllati che avevano coinvolto un totale di 1136 soggetti. Questi soggetti (sani in 5 studi, sovrappeso o obesi in altri 5 e con elevato rischio cardiovascolare nei restanti 4) venivano supplementati (per un periodo che variava da 3 settimane a 3 mesi) con infuso o estratto di tè verde.
Dall’analisi dei risultati emerge che il consumo di tè verde (sia sotto forma che di bevanda che di estratto) induce una riduzione significativa dei livelli di colesterolo totale (-7,2 mg/dL) ed LDL (-2,2 mg/dL), mentre i livelli del colesterolo legato alle HDL tendevano ad aumentare (+2,5 mg/dL), ma senza che la variazione osservata raggiungesse la significatività statistica. Sulla base di tali dati va ipotizzato (anche se gli autori non lo sottolineano) che anche i valori dei trigliceridi plasmatici si siano ridotti in modo relativamente ampio (-25/35 mg/dL).
Analisi ulteriori hanno inoltre dimostrato che i risultati ottenuti non venivano influenzati da fattori quali la durata dell’intervento, la dose di catechine presenti nel tè utilizzato o lo stato di salute dei soggetti coinvolti.
Questa metanalisi dimostra pertanto che la supplementazione con estratto o bevanda a base di tè verde è efficace nella riduzione del colesterolo ematico, sia totale che LDL, anche se tale riduzione, in assoluto, è di modesta ampiezza. Il consumo di tè verde all’interno della dieta può pertanto avere un effetto positivo sul rischio cardiovascolare migliorando il profilo dei lipidi plasmatici.

Glossario

  • Colesterolo

    Presente nel sangue, costituente essenziale della membrana cellulare, interviene nella formazione degli ormoni sessuali e corticosteroidei e dei sali biliari. Può essere di origine esogena (alimentare) ed endogena (sintesi epatica). Nel sangue il colesterolo è veicolato tramite i trigliceridi e le lipoproteine (HDL e LDL).

  • Metanalisi

    Tecnica che combina i risultati di molti studi, di impianto simile e che hanno esaminato quesiti simili, per aumentare la numerosità del campione di valori su cui si ragiona e quindi l'affidabilità delle conclusioni.

  • Trigliceridi

    Sono sostanze lipidiche (grasse) che circolano nel sangue; la loro struttura è caratterizzata da una molecola di glicerolo a cui sono legate (esterificazione) tre molecole di acidi grassi; originano, in parte, dai grassi assunti con l'alimentazione, in parte vengono prodotti nel fegato e nel tessuto adiposo a partire da carboidrati.

  • Supplementazione

    Se i soggetti trattati sono ignari del fatto di aver ricevuto l'uno o l'altro dei trattamento testati, lo studio si definisce "in cieco". Se anche lo sperimentatore lo è, almeno fino al termine della raccolta dati, lo studio si definisce "in doppio cieco".

Green tea intake lowers fasting serum total and LDL cholesterol in adults: a meta-analysis of 14 randomized controlled trials.

BACKGROUND: The effect of green tea beverage and green tea extract on lipid changes is controversial.
OBJECTIVE: We aimed to identify and quantify the effect of green tea and its extract on total cholesterol (TC), LDL cholesterol, and HDL cholesterol.
DESIGN: We performed a comprehensive literature search to identify relevant trials of green tea beverages and extracts on lipid profiles in adults. Weighted mean differences were calculated for net changes in lipid concentrations by using fixed-effects or random-effects models. Study quality was assessed by using the Jadad score, and a meta-analysis was conducted.
RESULTS: Fourteen eligible randomized controlled trials with 1136 subjects were enrolled in our current meta-analysis. Green tea consumption significantly lowered the TC concentration by 7.20 mg/dL (95% CI: -8.19, -6.21 mg/dL; P < 0.001) and significantly lowered the LDL-cholesterol concentration by 2.19 mg/dL (95% CI: -3.16, -1.21 mg/dL; P < 0.001). The mean change in blood HDL-cholesterol concentration was not significant. Subgroup and sensitivity analyses showed that these changes were not influenced by the type of intervention, treatment dose of green tea catechins, study duration, individual health status, or quality of the study. Overall, no significant heterogeneity was detected for TC, LDL cholesterol, and HDL cholesterol; and results were reported on the basis of fixed-effects models.
CONCLUSION: The analysis of eligible studies showed that the administration of green tea beverages or extracts resulted in significant reductions in serum TC and LDL-cholesterol concentrations, but no effect on HDL cholesterol was observed.
Condividi

NFI - Nutrition Foundation of Italy
Viale Tunisia 38, 20124 Milano - info@nutrition-foundation.it
C.F./P.IVA 04062430154 - r.e.a 1510419