Privacy Policy - Informativa breve

Questo sito utilizza i cookie tecnici e di terze parti per consentire una migliore navigazione. Se si continua a navigare sul presente sito, si accettano i cookie. Continua.

(Per visualizzare l'informativa completa Clicca qui)

Annulla

Vai al contenuto

Nutrition foundation of italy

Ricerca

Compila i campi

Lingua

English

Ti trovi in: Home /Tutte le news

Curcuminoidi e diabete di tipo 2

05-09-2012

Na LX, Li Y, Pan HZ, Zhou XL, Sun DJ, Meng M, Li XX, Sun CH.
Mol Nutr Food Res. 2012 Aug 29. doi: 10.1002/mnfr.201200131. [Epub ahead of print]

I benefici per la salute della curcumina, il principio attivo della curcuma (o turmerico) che conferisce il caratteristico colore giallo al curry (una miscela di spezie ampiamente diffusa fin dall\'antichità), sono stati già oggetto di numerosi studi sperimentali, che hanno evidenziato, tra gli altri, anche effetti positivi sul controllo dei livelli ematici di glucosio e sulla resistenza insulinica.
Al fine di valutarne l\'\'efficacia nel paziente affetto da diabete di tipo 2, gli autori di questo studio hanno somministrato a 100 soggetti diabetici e sovrappeso o obesi una dose giornaliera di 300 mg di curcuminoidi (componenti della curcuma) o di placebo per 3 mesi, misurando prima e dopo il trattamento una serie di parametri del metabolismo glucidico e lipidico.
I risultati dimostrano che la supplementazione con curcuminoidi ha ridotto significativamente, rispetto al placebo, i livelli di glicemia a digiuno (da 8,58 ± 2,66 mmol/L a 7,28 ± 1,77 mmol/L), di emoglobina glicata (da 7,77 ± 1,82 % a 7,02 ± 2,04 %), dell\'indice di insulino-resistenza HOMA-IR (da 5,80±3,35 a 4,14±1,81), di acidi grassi liberi (da 2494,8 ± 26,9 μg/mL a 2104,8 ± 248,3 μg/mL) e di trigliceridi (da 2,23 ± 0,53 mmol/L a 1,78 ± 0,56 mmol/L), mentre ha aumentato i livelli di lipasi lipoproteica (da 20,71 ± 7,46 ng/dL a 28,26 ± 7,26 ng/dL), l\'enzima che inizia la digestione dei trigliceridi.
Questi dati supportano quindi l’effetto ipoglicemizzante dei curcuminoidi nei soggetti con diabete di tipo 2; tale effetto sarebbe almeno in parte dovuto ad una riduzione dei livelli serici di acidi grassi liberi, che svolgono un ruolo chiave nello sviluppo dell\'insulinoresistenza.

Glossario

  • Diabete

    Una patologia che si verifica quando l’organismo non è in grado di utilizzare il glucosio ematico. I livelli di glicemia sono controllati dall’insulina, un ormone prodotto dall’organismo che favorisce l’ingresso del glucosio nelle cellule muscolari e adipose. Il diabete insorge quando il pancreas non produce abbastanza insulina o l’organismo non risponde all’insulina che è stata prodotta.

  • Supplementazione

    Se i soggetti trattati sono ignari del fatto di aver ricevuto l'uno o l'altro dei trattamento testati, lo studio si definisce "in cieco". Se anche lo sperimentatore lo è, almeno fino al termine della raccolta dati, lo studio si definisce "in doppio cieco".

  • Trigliceridi

    Sono sostanze lipidiche (grasse) che circolano nel sangue; la loro struttura è caratterizzata da una molecola di glicerolo a cui sono legate (esterificazione) tre molecole di acidi grassi; originano, in parte, dai grassi assunti con l'alimentazione, in parte vengono prodotti nel fegato e nel tessuto adiposo a partire da carboidrati.

  • Enzima

    Sostanza di natura proteica dotata di attività catalitica, cioè di attivare ed accelerare una reazione chimica. Risulta costituito da una parte proteica (apoenzima) e di un gruppo prostetico (coenzima).

Curcuminoids exert glucose-lowering effect in type 2 diabetes by decreasing serum free fatty acids: a double-blind, placebo-controlled trial.

SCOPE:
We previously found that curcuminoids decreased blood glucose and improved insulin resistance by reducing serum free fatty acids (FFAs) and increasing fatty acid oxidation in skeletal muscle of diabetic rats. This study was to investigate whether curcuminoids have beneficial effects on type 2 diabetic patients, and its possible mechanisms.
METHODS AND RESULTS:
Overweight/obese type 2 diabetic patients (BMI ≥ 24.0; fasting blood glucose ≥ 7.0 mmol/L or postprandial blood glucose ≥11.1 mmol/L) were randomly assigned to curcuminoids (300 mg/day) or placebo for 3 months. Bodyweight, glycosylated hemoglobin A(1c) (HbA(1c) ,(%) ), serum fasting glucose, FFAs, lipids, and lipoprotein lipase (LPL) were determined. A total of 100 patients (curcuminoids, n = 50; placebo, n = 50) completed the trial. Curcuminoids supplementation significantly decreased fasting blood glucose (p < 0.01), HbA(1c) (p = 0.031), and insulin resistance index (HOMA-IR) (p < 0.01) in type 2 diabetic patients. Curcuminoids also led to a significant decrease in serum total FFAs (p < 0.01), triglycerides (P = 0.018), an increase in LPL activity (p < 0.01).
CONCLUSION:
These findings suggest a glucose-lowering effect of curcuminoids in type 2 diabetes, which is partially due to decrease in serum FFAs, which may result from promoting fatty acid oxidation and utilization.
Condividi

NFI - Nutrition Foundation of Italy
Viale Tunisia 38, 20124 Milano - info@nutrition-foundation.it
C.F./P.IVA 04062430154 - r.e.a 1510419