Privacy Policy - Informativa breve

Questo sito utilizza i cookie tecnici e di terze parti per consentire una migliore navigazione. Se si continua a navigare sul presente sito, si accettano i cookie. Continua.

(Per visualizzare l'informativa completa Clicca qui)

Annulla

Vai al contenuto

Nutrition foundation of italy

Ricerca

Compila i campi

Lingua

English

Ti trovi in: Home /Tutte le news

Dal microbiota di gemelli normopeso è stato isolato un ceppo batterico potenzialmente utile contro l’obesità

14-11-2014

Goodrich JK, Waters JL, Poole AC, Sutter JL, Koren O, Blekhman R, Beaumont M, Treuren WV, Knight R, Bell JT, Spector TD, Clark AG, Ley RE.
Cell, 2014; 159, 789–799.

Gli studi sul microbiota (flora batterica) non possono trascurare le interazioni con la genetica individuale e l’ereditarietà, soprattutto quando si cerca di chiarire come modificare in senso positivo la composizione del microbiota stesso. Questo studio conferma la complessità di questo rapporto, ma anche le opportunità che potranno scaturire dalla ricerca. Infatti, studiando il microbiota di una popolazione di 416 coppie di gemelli identici, è emerso che la famiglia delle Christensenellacee (e le famiglie collegate) è tra quelle più facilmente trasmissibili, ma anche che è particolarmente rappresentata nel microbiota dei gemelli con BMI nella norma. A questo punto, il microbiota ricavato dai campioni fecali dei gemelli obesi è stato modificato con l’introduzione del ceppo Christensenella minuta, e trapiantato in topi obesi: ottenendo non solo la modificazione del loro microbiota, ma anche una riduzione significativa del peso, suggerendo così un interessante filone di ricerca futura.

Human Genetics Shape the Gut Microbiome.

Host genetics and the gut microbiome can both influence metabolic phenotypes. However, whether host genetic variationshapes thegut microbiome andinteracts with it to affect host phenotype is unclear. Here, we compared microbiotas across >1,000 fecal samples obtained from the TwinsUK population, including 416 twin pairs. We identified many microbial taxa whose abundances were influenced by host genetics. The most heritable taxon, the family Christensenellaceae, formed a co-occurrence network with other heritable Bacteria and with methanogenic Archaea. Furthermore, Christensenellaceae and its partners were enriched in individuals with low body mass index (BMI). An obese-associated microbiome was amended with Christensenella minuta, a cultured member of the Christensenellaceae, and transplanted to germ-free mice. C. minuta amendment reduced weight gain and altered the microbiome of recipient mice. Our findings indicate that host genetics influence the composition of the human gut microbiome and can do so in ways that impact host metabolism.

Condividi

NFI - Nutrition Foundation of Italy
Viale Tunisia 38, 20124 Milano - info@nutrition-foundation.it
C.F./P.IVA 04062430154 - r.e.a 1510419