Privacy Policy - Informativa breve

Questo sito utilizza i cookie tecnici e di terze parti per consentire una migliore navigazione. Se si continua a navigare sul presente sito, si accettano i cookie. Continua.

(Per visualizzare l'informativa completa Clicca qui)

Annulla

Vai al contenuto

Nutrition foundation of italy

Ricerca

Compila i campi

Lingua

English

Ti trovi in: Home /Tutte le news

Densità energetica degli alimenti e peso corporeo

09-11-2011

Vernarelli JA, Mitchell DC, Hartman TJ, Rolls BJ.
J Nutr. 2011 Nov 2. [Epub ahead of print]

Alcuni studi hanno dimostrato che, nei bambini, la riduzione della densità energetica (ED) di un pasto riduce significativamente l’apporto energetico del pasto stesso. Questo ha portato a raccomandare un limitato consumo di alimenti ad elevata ED, e un maggior consumo di alimenti a bassa ED, per ridurre il rischio di sovrappeso ed obesità.
Gli autori dello studio presentato hanno utilizzato i dati provenienti da un campione di 2442 bambini con età compresa tra 2 e 8 anni, reclutati nell’ambito del progetto NHANES, per determinare la relazione tra la densità energetica della dieta e il peso corporeo nel bambino. I bambini coinvolti fornivano un recall dei consumi alimentari delle 24 ore precedenti e venivano sottoposti a valutazioni antropometriche.
Dall’analisi dei risultati emerge un’associazione tra ED e peso corporeo: la ED risulta infatti più alta nei bambini obesi rispetto a quelli normopeso (2.08 ± 0.03 vs. 1.93 ± 0.05, P=0.02). Inoltre, una dieta con elevato ED tende ad associarsi ad un maggior consumo di zuccheri semplici e ad un ridotto consumo di frutta e verdura.
Per concludere, i risultati di questo studio suggeriscono che interventi mirati alla riduzione della ED della dieta, ad esempio attraverso un aumento del consumo di frutta e verdura, possono costituire una valida strategia per la riduzione dell’obesità infantile.

Glossario

  • Obesità

    Accumulo abnorme di grasso nell'organismo sotto forma di tessuto adiposo.

Dietary Energy Density Is Associated with Body Weight Status and Vegetable Intake in U.S. Children.

The objective was to determine the relationship between dietary energy density (ED; kcal/g) and measured weight status in children. The present study used data from a nationally representative sample of 2442 children between 2 and 8 y old who participated in the 2001-2004 NHANES. Survey measures included 24-h dietary recall data, measurement of MyPyramid servings of various food groups, and anthropometry. The relationship among dietary ED, body weight status as calculated using the 2000 CDC growth charts, and food intake was evaluated using quartiles of ED. Additionally, other dietary characteristics associated with ED among children are described. Specific survey procedures were used in the analysis to account for sample weights, unequal selection probability, and the clustered design of the NHANES sample. In this sample, dietary ED was positively associated with body weight status in U.S. children aged 2-8 y. Obese children had a higher dietary ED than lean children (2.08 ± 0.03 vs. 1.93 ± 0.05; P = 0.02). Diets high in ED were also found to be associated with greater intakes of energy and added sugars, more energy from fat; and significantly lower intake of fruits and vegetables. Interventions that lower dietary ED by means of increasing fruit and vegetable intake and decreasing fat consumption may be an effective strategy for reducing childhood obesity.
Condividi

NFI - Nutrition Foundation of Italy
Viale Tunisia 38, 20124 Milano - info@nutrition-foundation.it
C.F./P.IVA 04062430154 - r.e.a 1510419