Dieta mediterranea e diabete

Salas-Salvadó J, Bulló M, Babio N, Martínez-González MA, Ibarrola-Jurado N, Basora J, Estruch R, Covas MI, Corella D, Arós F, Ruiz-Gutiérrez V, Ros E; For the PREDIMED Study investigators.
Diabetes Care. 2010 Oct 13.

24-11-2010

La correzione dello stile di vita, e quindi delle abitudini alimentari, è particolarmente efficace nella prevenzione del diabete di tipo 2, soprattutto quando si associa alla riduzione del peso corporeo, come accade con i regimi dietetici ipolipidici. Tuttavia i risultati di alcuni studi prospettici suggeriscono che la dieta mediterranea possa avere un effetto preventivo nei confronti del diabete, indipendentemente dal calo ponderale.
418 soggetti non diabetici, di età compresa tra 55 e 80 anni e ad elevato rischio cardiovascolare arruolati nella regione nord orientale della Spagna per lo studio PREDIMED, sono stati assegnati in modo randomizzato a tre schemi dietetici normocalorici: una dieta di controllo ipolipidica, un dieta mediterranea arricchita con olio extravergine di oliva (1L alla settimana) e una dieta mediterranea arricchita con frutta in guscio (30 gal giorno). Dopo un periodo di osservazione di 4 anni, l’incidenza di diabete di tipo 2 era significativamente ridotta nei soggetti a dieta mediterranea sia con olio extravergine d’oliva che con frutta secca. In questi due gruppi il rischio relativo di sviluppare diabete di tipo 2 è risultato ridotto circa del 50 % rispetto al gruppo di controllo. I benefici della dieta mediterranea erano indipendenti dagli effetti sul peso corporeo e dal livello di attività fisica, ma proporzionali al grado di aderenza allo schema dietetico raccomandato.
Secondo gli autori dello studio questi risultati ottenuti in una popolazione ad elevato rischio cardiovascolare indicano che l’educazione ad uno stile di vita corretto e ad una dieta ricca di grassi insaturi come quella mediterranea, possa rappresentare una strategia efficace per ritardare o prevenire l’insorgenza di diabete di tipo 2, oltre che di altre patologie croniche.

Glossario

  • Diabete

    Una patologia che si verifica quando l’organismo non è in grado di utilizzare il glucosio ematico. I livelli di glicemia sono controllati dall’insulina, un ormone prodotto dall’organismo che favorisce l’ingresso del glucosio nelle cellule muscolari e adipose. Il diabete insorge quando il pancreas non produce abbastanza insulina o l’organismo non risponde all’insulina che è stata prodotta.

  • Dieta mediterranea

    Regime alimentare a base di cereali integrali, legumi, ortaggi, frutta, olio d'oliva.

  • Incidenza

    Il numero di nuovi casi osservati in una popolazione nell'unità di tempo (in genere un anno). Un'incidenza dell'infarto in una popolazione dell'1 per mille indica che, ogni anno, un soggetto su mille viene colpito dalla malattia. Da non confondere con "prevalenza" (vedi).

  • Grassi insaturi

    Grassi liquidi a temperatura ambiente. Gli oli vegetali sono grassi insaturi. Possono essere monoinsaturi o polinsaturi. Si trovano nelle olive, nel mais, negli oli di semi di girasole e nelle noci. Consumare cibi ad elevato contenuto di grassi monoinsaturi può aiutare ad abbassare il colesterolo. Tuttavia l’apporto calorico resta lo stesso, pertanto un consumo eccessivo può contribuire all’aumento di peso.

Reduction in the Incidence of Type 2-Diabetes with the Mediterranean Diet: Results of the PREDIMED-Reus Nutrition Intervention Randomized Trial.

Objective - To test the effects of two Mediterranean-diet interventions versus a low-fat diet on incidence of diabetes. Research Design and Methods - Three-arm randomized trial in 418 nondiabetic subjects aged 55-80 years recruited in one center (PREDIMED-Reus, North-Eastern Spain) of the PREDIMED study, a large nutrition-intervention trial for primary cardiovascular prevention in persons at high cardiovascular risk. Participants were randomized to education on a low-fat diet (control group) or one of two Mediterranean diets, supplemented with either free virgin olive oil (1 liter/week) or nuts (30 g/day). Diets were ad libitum and no advice on physical activity was given. The main outcome was diabetes incidence diagnosed by the 2009 American Diabetes Association criteria. Results - After a median follow-up of 4.0 years, diabetes incidence was 10.1% (95% confidence interval [CI], 5.1-15.1), 11.0% (5.9-16.1), and 17.9% (11.4-24.4) in the Mediterranean-diet with olive oil group, the Mediterranean-diet with nuts group, and the control group, respectively. Multivariable-adjusted hazard ratios of diabetes were 0.49 (0.25-0.97) and 0.48 (0.24-0.96) in the Mediterranean-diet groups supplemented with olive oil and nuts, respectively, compared to the control group. When pooling the two Mediterranean-diet groups compared to the control group, diabetes incidence was reduced by 52% (27-86). In all study arms, increased adherence to the Mediterranean-diet was inversely associated with diabetes incidence. Diabetes risk reduction occurred in the absence of significant changes in body weight or physical activity. Conclusion - Mediterranean diets without calorie restriction appear to be effective in the prevention of diabetes in subjects at high cardiovascular risk.

Stampa

Condividi