Effetto ipocolesterolemizzante delle proteine di lupino

Sirtori CR, Triolo M, Bosisio R, Bondioli A, Calabresi L, De Vergori V, Gomaraschi M, Mombelli G, Pazzucconi F, Zacherl C, Arnoldi A.
Br J Nutr. 2011 Oct 28:1-8. [Epub ahead of print]

09-11-2011

Vi è ormai consenso nel ritenere che una dieta sana ed equilibrata costituisca uno strumento fondamentale nella prevenzione primaria dell’ipercolesterolemia. Inoltre, alcuni studi hanno dimostrato che l’aggiunta alla dieta di alcuni alimenti specifici può essere efficace nel ridurre i valori del colesterolo ematico. Tra questi, il lupino è oggetto di notevole interesse nel panorama scientifico, grazie ai risultati promettenti emersi in alcuni studi.
Nel presente lavoro è stato valutato l’effetto del consumo di proteine di lupino o di pisello, e del loro uso combinato con fibre solubili, sui livelli plasmatici di colesterolo totale e LDL in 175 soggetti con livelli basali di colesterolo maggiori di 220 mg/dL. Questi soggetti (suddivisi in 7 gruppi da 25 soggetti ciascuno) consumavano 2 barrette al giorno caratterizzate da specifiche combinazioni di proteine e fibre per 4 settimane, al termine delle quali essi venivano sottoposti ad un ulteriore prelievo e ad un nuovo controllo del profilo lipidico ematico.
Dall’analisi dei risultati emerge una riduzione significativa dei livelli di colesterolo in seguito al consumo di barrette a base di proteine di lupino+cellulosa (-4,2%), caseina+pectina della mela (-5,3%), proteine di pisello+fibre di avena (-4,7%) e proteine di pisello+pectina della mela (-6,4%).
Questo studio conferma quindi l’attività ipocolesterolemizzante del consumo di proteine di lupino e di pisello, in combinazione con fibre solubili, in soggetti con moderata ipercolesterolemia.

Glossario

  • Colesterolo

    Presente nel sangue, costituente essenziale della membrana cellulare, interviene nella formazione degli ormoni sessuali e corticosteroidei e dei sali biliari. Può essere di origine esogena (alimentare) ed endogena (sintesi epatica). Nel sangue il colesterolo è veicolato tramite i trigliceridi e le lipoproteine (HDL e LDL).

Hypocholesterolaemic effects of lupin protein and pea protein/fibre combinations in moderately hypercholesterolaemic individuals.

The present study was aimed to evaluate the effect of plant proteins (lupin protein or pea protein) and their combinations with soluble fibres (oat fibre or apple pectin) on plasma total and LDL-cholesterol levels. A randomised, double-blind, parallel group design was followed: after a 4-week run-in period, participants were randomised into seven treatment groups, each consisting of twenty-five participants. Each group consumed two bars containing specific protein/fibre combinations: the reference group consumed casein+cellulose; the second and third groups consumed bars containing lupin or pea proteins+cellulose; the fourth and fifth groups consumed bars containing casein and oat fibre or apple pectin; the sixth group and seventh group received bars containing combinations of pea protein and oat fibre or apple pectin, respectively. Bars containing lupin protein+cellulose ( - 116 mg/l, - 4,2 %), casein+apple pectin ( - 152 mg/l, - 5,3 %), pea protein+oat fibre ( - 135 mg/l, - 4,7 %) or pea protein+apple pectin ( - 168 mg/l, - 6,4 %) resulted in significant reductions of total cholesterol levels (P < 0,05), whereas no cholesterol changes were observed in the subjects consuming the bars containing casein+cellulose, casein+oat fibre or pea protein+cellulose. The present study shows the hypocholesterolaemic activity and potential clinical benefits of consuming lupin protein or combinations of pea protein and a soluble fibre, such as oat fibre or apple pectin.

Stampa

Condividi