Privacy Policy - Informativa breve

Questo sito utilizza i cookie tecnici e di terze parti per consentire una migliore navigazione. Se si continua a navigare sul presente sito, si accettano i cookie. Continua.

(Per visualizzare l'informativa completa Clicca qui)

Annulla

Vai al contenuto

Nutrition foundation of italy

Ricerca

Compila i campi

Lingua

English

Ti trovi in: Home

Tutte le news

Nuovi dati del Women’s Health Initiative Study, condotto in donne in post-menopausa, mettono in luce l’associazione lineare tra consumo di pesce, ricco di omega-3 a lunga catena, e riduzione del rischio di tumore dell’endometrio, nelle sole donne normopeso.

Aumento dei valori pressori e sovrappeso e obesità sono presenti anche nella popolazione pediatrica italiana (6-17 anni), ma con una ben caratterizzata distribuzione geografica: al Centro-Nord prevalgono pre-ipertensione e ipertensione, al Sud sovrappeso e obesità.

Il Million Women Study ha coinvolto in UK donne di 50-64 anni, seguendole per 9 anni. Ne è emerso che la miglior protezione dal rischio di malattie ed eventi cardiovascolari deriva dall’esercizio fisico moderato (2-3 volte alla settimana), costante e non troppo faticoso.

Includere nella dieta di soggetti diabetici di tipo 2 il consumo di 2 uova al dì per 6 giorni alla settimana, ha migliorato in tre mesi la qualità complessiva dell’alimentazione e ha promosso il senso di sazietà dopo il pasto, senza alterare lipidemia e glicemia.

Nella sindrome metabolica ridurre il peso è fondamentale. Per alcuni pazienti, il solo incremento dei livelli di assunzione di fibre (> 30 g/die) si dimostra un intervento minimo, ma più accettato ed efficace, rispetto a interventi complessi, difficili da seguire.

In bambini di 1-10 anni allergici alle arachidi l’immunoterapia orale è stata somministrata insieme a uno specifico ceppo probiotico, il Lactobacillus rhamnosus, ottenendo per la prima volta una risposta più potente e mantenuta nel tempo.

Uno studio svedese durato 43 anni, su gemelli e gemelle di 50 anni circa all’arruolamento, ha dimostrato che i forti bevitori avevano un rischio di ictus maggiore del 30% rispetto a quello dei bevitori moderati.

Una supplementazione quotidiana con 900 mg di calcio e 800 UI di vitamina D, assunti sotto forma di latte in polvere arricchito, consumato mattina e sera, ha migliorato in due anni la densità minerale ossea (BMD) al rachide lombare e ridotto la perdita di altezza.

In un gruppo di donne in post-menopausa, con segni di pre-ipertensione o ipertensione di grado lieve, l’assunzione regolare di mirtilli per 8 settimane diminuisce i livelli della pressione sistolica e diastolica e aumenta l’elasticità delle pareti arteriose.

In questo studio italiano su soggetti con emicrania è stato ridotto l’introito quotidiano di calorie (-20%) e di lipidi, soprattutto saturi. Dopo tre mesi, questo regime dietetico ha diminuito sia il numero, sia la gravità degli attacchi acuti.

... 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20  ... 
Condividi

NFI - Nutrition Foundation of Italy
Viale Tunisia 38, 20124 Milano - info@nutrition-foundation.it
C.F./P.IVA 04062430154 - r.e.a 1510419