Tutte le news

06-11-2015 Il consumo totale di latticini e latte intero, ma non di latte scremato, è inversamente correlato al rischio di sindrome metabolica

Il consumo abituale di latte e yogurt interi e di latticini derivati dal latte intero (ma non di latte scremato) sembra proteggere dal rischio di sindrome metabolica.

22-10-2015 C’è un’associazione diretta tra intensità dell’esercizio fisico praticato ogni settimana e riduzione del rischio di scompenso cardiaco

Nella popolazione generale emerge una diretta associazione protettiva tra intensità dell’attività fisica e progressiva riduzione del rischio di scompenso cardiaco.

22-10-2015 In un’alimentazione equilibrata, il consumo di latte e latticini migliora nel tempo il controllo pressorio e riduce il rischio di sviluppare ipertensione

Secondo i dati del Framingham Offspring Study (condotto sui figli della popolazione coinvolta nel primo Framingham Study), una dieta bilanciata che comprenda il consumo regolare di latte e latticini e soprattutto di yogurt migliora il controllo pressorio e riduce il rischio di ipertensione.

22-10-2015 Moderate dosi di alcol assunte svolgono effetti metabolici favorevoli in diabetici di tipo 2 secondo questo studio di intervento controllato

L’assunzione per 2 anni, al pasto serale, di 150 ml/die di vino, a confronto con 150 ml di acqua, da parte di soggetti astemi affetti da diabete di tipo 2 compensato, ha migliorato il controllo lipidico e glucidico. Gli effetti più marcati si sono osservati con il vino rosso.

02-10-2015 Per raggiungere livelli ottimali di vitamina D, in assenza di adeguata esposizione solare, il consumo regolare di pesce aiuta, ma non basta

Il consumo di pesce (specie pesce “grasso”) è tra le fonti alimentari primarie di vitamina D, ma non basta per ottimizzarne le concentrazioni in assenza di esposizione solare. Occorre anche una supplementazione mirata, oppure l’assunzione di alimenti fortificati.

02-10-2015 Il rischio di scompenso cardiaco, di infarto e di ictus non aumenta consumando fino a 6 uova a settimana

Consumare fino a 6 uova la settimana non aumenta il rischio di infarto miocardico, di ictus (ischemico o emorragico) e di scompenso cardiaco, secondo uno studio svedese condotto su 37 mila uomini e 32 mila donne seguiti per 13 anni.

02-10-2015 Un maggior uso di antibiotici non soltanto altera il microbiota intestinale, ma risulta associato ad aumento di diabete di tipo 2

In questo studio sulla popolazione danese emerge l’associazione tra maggior uso di antibiotici e rischio di diabete di tipo 2, oltre alle ben note alterazioni del microbiota intestinale. L’evidenza è meno forte per gli antibiotici batteriostatici e ad ampio spettro.

18-09-2015 Chi consuma più pesce mostra una riduzione del rischio di soffrire di depressione pari al 17%

Il consumo costante ed elevato di pesce si associa a una riduzione del rischio di depressione del 17%. Lo dimostra la metanalisi di 26 studi condotti in tutto il mondo per chiarire i risultati, non sempre univoci, emersi da studi precedenti.

18-09-2015 Aglio e cipolla, consumati regolarmente, hanno un effetto protettivo nei confronti dei tumori di cavo orale, faringe e laringe

Il consumo quotidiano e ripetuto di aglio e cipolla si associa a una moderata riduzione del rischio di tumori del distretto testa-collo, cioè cavo orale, faringe e laringe. Il dato emerge dall’analisi di otto studi caso-controllo condotti in tutto il mondo (Italia compresa).

18-09-2015 L’origine, animale o vegetale, delle proteine non influisce sull'effetto di una dieta mirata al calo ponderale

Nella composizione di una dieta finalizzata al calo ponderale, la fonte di proteine non influisce sul risultato: è quanto emerge da uno studio di breve periodo su un campione selezionato di soggetti con sindrome metabolica, cioè ad aumentato rischio cardiovascolare.

... 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30  ... 

Stampa

Condividi