Privacy Policy - Informativa breve

Questo sito utilizza i cookie tecnici e di terze parti per consentire una migliore navigazione. Se si continua a navigare sul presente sito, si accettano i cookie. Continua.

(Per visualizzare l'informativa completa Clicca qui)

Annulla

Vai al contenuto

Nutrition foundation of italy

Ricerca

Compila i campi

Lingua

English

Ti trovi in: Home

Tutte le news

La dieta mediterranea integrata con olio d'oliva extra-vergine o con frutta secca con guscio, ricca di grassi insaturi, riduce il grasso addominale e controlla il metaboismo glicemico in soggetti diabetici.

Non solo frutta, verdura, latticini a basso contenuto di grassi e poco sodio, ma anche la frequenza dei pasti è importante nel controllo della pressione arteriosa.

Secondo una ricerca statunitense gli adolescenti che dormono troppo poco sceglierebbero cibi meno sani rispetto ai coetanei più riposati.

Secondo uno studio su gemellini inglesi, la tendenza a non apprezzare frutta, verdura e cibi a base di proteine è innata per i più piccoli, mentre la propensione per prodotti ad elevato tenore energetico è in parte determinata dalle abitudini famigliari.

L’associazione tra consumo di carni rosse e rischio di malattia deve tenere conto anche del tipo di cottura delle carni stesse: il profilo peggiore riguarda la cottura alla brace, seguita dalla frittura e dall’arrostimento.

La dieta mediterranea si associa ad un migliore stato di salute anche in Sicilia, nonostante l’elevata prevalenza di malattie croniche correlate alle abitudini alimentari in questa regione.

Alla diversa composizione della dieta corrispondono livelli differenti di acidi grassi polinsaturi della serie n-3 o omega-3 in Italia, Belgio e Gran Bretagna.

La capacità di percepire grassi e zuccheri e di ricavare piacere dal consumo di cibo è particolarmente compromessa in donne obese fumatrici.

La qualità della dieta può influenzare positivamente il rischio di sviluppare i tumori del cavo orale, dell’orofaringe, dell’ipofaringe e della laringe.

Un consumo regolare di latte, secondo le raccomandazioni nutrizionali, migliora lo stato di salute cardiovascolare in una popolazione di giovani tra i 15 e i 18 anni.

... 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30  ... 
Condividi

NFI - Nutrition Foundation of Italy
Viale Tunisia 38, 20124 Milano - info@nutrition-foundation.it
C.F./P.IVA 04062430154 - r.e.a 1510419