Tutte le news

27-06-2014 Il consumo frequente di cibi fritti si associa al rischio di sviluppare diabete di tipo 2

Aumenta il rischio di diabete e, in misura minore, di malattia coronarica, per chi predilige la frittura, soprattutto se è in sovrappeso.

27-06-2014 I risultati di una metanalisi confermano la relazione inversa tra vitamina D e mortalità

Migliora la sopravvivenza in generale e per cause cardiovascolari se i livelli circolanti di vitamina D sono più elevati.

27-06-2014 Prima colazione: sana abitudine e strategia preventiva

Uno studio europeo conferma i benefici della prima colazione, consumata regolarmente e a casa, per la salute dei bambini.

27-05-2014 Fa meno attenzione a grassi e calorie chi assume una statina per controllare i livelli di colesterolo

Secondo questo studio, assumere una statina per controllare la colesterolemia LDL induce una sorta di "rilassamento" delle abitudini alimentari.

27-05-2014 E’ maggiore la sopravvivenza tra le donne svedesi che hanno l’abitudine di prendere il sole

Uno studio svedese suggerisce gli effetti protettivi dell’esposizione, seppure moderata, ai raggi solari.

27-05-2014 Rilevata una correlazione 'a J' tra frequenza dell'attività fisica nel tempo libero e prognosi nei pazienti con coronaropatia stabile

L'esercizio fisico riduce il rischio di mortalità cardiovascolare per pazienti coronaropatici, solo se praticato con moderazione.

08-05-2014 Aumenta la sopravvivenza dopo un infarto per chi consuma più fibre da cereali

Il rischio di mortalità totale è ridotto per i pazienti infartuati che dopo l’evento correggono la dieta aumentando l’apporto di fibre.

08-05-2014 Olio d’oliva: confermati i benefici nella prevenzione dell’ictus

Una metanalisi degli studi che hanno considerato la relazione tra olio d’oliva e prevenzione conferma gli effetti protettivi nei confronti del rischio di ictus ma non di eventi coronarici.

08-05-2014 Uno studio britannico evidenzia l’assenza di correlazione tra cibi biologici e protezione da tumori

Secondo questo ampio studio di coorte il rischio di sviluppare tumore della mammella per le donne è indipendente dai livelli di consumo di alimenti “bio”.

08-04-2014 Il grado di consistenza degli alimenti può contribuire a ridurre le calorie assunte sia al pasto stesso che nell'arco della giornata

Scegliere cibi meno morbidi, anche se preparati con ingredienti simili, permette di ridurre l'apporto energetico con il pranzo, senza assumere più calorie a cena.

... 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30  ... 

Stampa

Condividi