Tutte le news

21-07-2014 Alcool a dosi moderate e aneurisma dell’aorta addominale

L'assunzione moderata di alcool si associa alla riduzione del rischio di aneurisma dell’aorta addominale in una popolazione di uomini e donne svedesi.

21-07-2014 Si riduce il rischio di sovrappeso a 13 anni per i consumatori di latticini nella preadolescenza

Da uno studio inglese emerge una minore probabilità di sovrappeso e obesità per gli adolescenti che hanno assunto più latte, yogurt, formaggi e derivati, indipendentemente dal tenore di grassi.

27-06-2014 Il consumo frequente di cibi fritti si associa al rischio di sviluppare diabete di tipo 2

Aumenta il rischio di diabete e, in misura minore, di malattia coronarica, per chi predilige la frittura, soprattutto se è in sovrappeso.

27-06-2014 I risultati di una metanalisi confermano la relazione inversa tra vitamina D e mortalità

Migliora la sopravvivenza in generale e per cause cardiovascolari se i livelli circolanti di vitamina D sono più elevati.

27-06-2014 Prima colazione: sana abitudine e strategia preventiva

Uno studio europeo conferma i benefici della prima colazione, consumata regolarmente e a casa, per la salute dei bambini.

27-05-2014 Fa meno attenzione a grassi e calorie chi assume una statina per controllare i livelli di colesterolo

Secondo questo studio, assumere una statina per controllare la colesterolemia LDL induce una sorta di "rilassamento" delle abitudini alimentari.

27-05-2014 E’ maggiore la sopravvivenza tra le donne svedesi che hanno l’abitudine di prendere il sole

Uno studio svedese suggerisce gli effetti protettivi dell’esposizione, seppure moderata, ai raggi solari.

27-05-2014 Rilevata una correlazione 'a J' tra frequenza dell'attività fisica nel tempo libero e prognosi nei pazienti con coronaropatia stabile

L'esercizio fisico riduce il rischio di mortalità cardiovascolare per pazienti coronaropatici, solo se praticato con moderazione.

08-05-2014 Aumenta la sopravvivenza dopo un infarto per chi consuma più fibre da cereali

Il rischio di mortalità totale è ridotto per i pazienti infartuati che dopo l’evento correggono la dieta aumentando l’apporto di fibre.

08-05-2014 Olio d’oliva: confermati i benefici nella prevenzione dell’ictus

Una metanalisi degli studi che hanno considerato la relazione tra olio d’oliva e prevenzione conferma gli effetti protettivi nei confronti del rischio di ictus ma non di eventi coronarici.

... 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30  ... 

Stampa

Condividi