Tutte le news

17-04-2013 Un maggiore apporto di fibre con la dieta è associato a una riduzione del rischio di ictus, sia ischemico, sia emorragico

Una revisione critica degli studi condotti dal 1990 al 2012 correla un’adeguata assunzione di fibre con un ridotto rischio di ictus ischemico ed emorragico.

07-04-2013 Seguire con costanza le indicazioni su alimentazione e stile di vita contribuisce a ridurre significativamente la mortalità e promuove lo stato di salute a lungo termine

Lo studio europeo EPIC conferma che uno stile nutrizionale e di vita sano, secondo le raccomandazioni del Fondo mondiale per la Ricerca sul Cancro (WCRF), è effettivamente in grado di promuovere longevità in salute.

07-04-2013 Il consumo regolare di pesce dal primo anno di vita riduce significativamente incidenza e prevalenza delle malattie allergiche nei primi 12 anni di vita

Introdurre il pesce nella dieta del bambino fin dal 12° mese permette di limitare la comparsa di malattie allergiche (soprattutto eczema e rinite) nei primi 12 anni di vita.

03-04-2013 L’assunzione di fibre riduce il rischio di carcinoma a cellule renali (la neoplasia renale più comune) in entrambi i sessi

Un ampio studio statunitense prospettico dimostra che una dieta ricca di fibre vegetali e cereali integrali riduce fino al 20 per cento il rischio di carcinoma a cellule renali in uomini e donne non obesi e non diabetici

03-04-2013 Il consumo di prodotti lattiero-caseari non ha alcun impatto sui biomarker d’infiammazione in adulti sovrappeso e obesi

Latte, yogurt e formaggi non influiscono in modo negativo sui classici marker d’infiammazione, come la PCR o il TNF-alfa, in adulti sovrappeso e obesi

03-04-2013 La supplementazione con DHA (omega-3 a lunga catena) nella seconda metà della gravidanza favorisce la nascita a termine e il peso ottimale del neonato

600 mg al giorno di DHA nella seconda metà della gravidanza riducono il rischio di nascita pretermine e basso peso del neonato

03-04-2013 Consumare il pasto lentamente contribuisce a ridurre il rischio di diabete di tipo 2 (e non solo)

La prevenzione del diabete di tipo 2 passa anche per un corretto tempo di consumo dei pasti

20-03-2013 Il rischio di sviluppare demenza senile è maggiore per chi ha problemi di obesità tra i 40 e i 59 anni

Sia negli Stati Uniti sia in Cina si è evidenziata una correlazione significativa tra incremento ponderale nella mezza età e aumento del rischio di demenza senile negli anni successivi, sia per gli uomini che per le donne

20-03-2013 Dati europei confermano che un elevato consumo di carni trasformate è associato con un aumento della mortalità

Conferma europea ai dati raccolti in più riprese negli Stati Uniti: troppe carni rosse trasformate aumentano il rischio di mortalità per malattie cardiovascolari e tumori

20-03-2013 I vantaggi dell’allattamento materno sono riconosciuti, ma non includono la prevenzione di sovrappeso e obesità nella seconda infanzia

L'allattamento al seno esclusivo e prolungato fino ai 6 mesi non influisce sul rischio di sviluppo di sovrappeso o obesità a 11 anni

... 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40  ... 

Stampa

Condividi