Tutte le news

23-03-2018 La cottura “al sangue” della carne rossa si associa ad un minore aumento del rischio di tumore del colon-retto

Un alto consumo di carni si associa ad aumento del rischio di tumore del colon-retto. L’ampiezza dell’aumento, però, è diversa secondo il tipo di carne e i metodi di preparazione e di cottura, ed è minore, per le carni rosse, per cotture di breve durata

23-03-2018 Nei pazienti coronaropatici i livelli di attività fisica risultano determinanti per migliorare la sopravvivenza a lungo termine

Alti livelli di attività fisica, in presenza di coronaropatia, sono un fattore più importante, per migliorare la sopravvivenza a lungo termine, del controllo del peso, anche nei soggetti sovrappeso o obesi

23-03-2018 Nuovi dati a supporto dell’associazione tra livelli plasmatici adeguati di vitamina D e riduzione del rischio tumorale complessivo

Uno studio giapponese conferma l’associazione tra adeguati livelli circolanti di Vitamina D e riduzione del rischio di tumori totali in uomini e donne

09-03-2018 Segnalare l'apporto calorico di piatti e bevande sui menu di ristoranti e mense può aiutare a ridurre l'assunzione totale di calorie

Esplicitare l'apporto calorico, a fianco dei piatti proposti sui menu di tutti i luoghi di ristorazione è una misura che può contribuire a ridurre l'assunzione calorica: lo dimostra una revisione sistematica a firma Cochrane

09-03-2018 Ridurre i grassi piuttosto che i carboidrati, nell'ambito di una dieta ipocalorica bilanciata, non ha un impatto significativo sul calo ponderale

L'efficacia a 12 mesi di un regime alimentare bilanciato mirato alla perdita di peso non muta se si riduce l'apporto di carboidrati o di grassi, indipendentemente dal profilo genetico dei pazienti e dalla secrezione di insulina all'inizio dello studio

09-03-2018 L'apporto di fibre, totali e da cereali, è associato nelle donne alla riduzione del rischio di coronaropatia; negli uomini la relazione riguarda le sole fibre da cereali

I dati del Nurses' Health Study e dello Health Professionals Follow-up Study dimostrano che, nelle donne, la riduzione del rischio di coronaropatia correla con l'apporto di fibre alimentari totali e da cereali, mentre negli uomini la protezione è esercitata dalle sole fibre dei cereali

16-02-2018 Già con una sigaretta al giorno aumenta il rischio coronarico e di ictus del 50% e del 30% rispettivamente

Non basta limitare il numero di sigarette per ridurre drasticamente gli effetti negativi del fumo. Il rischio coronarico e di ictus è già elevato con una sigaretta al giorno, specie per le donne

16-02-2018 L'assunzione in gravidanza di 600 mg/die di DHA (omega-3 a lunga catena) si associa, nella prole, a una migliore composizione corporea a 5 anni

A cinque anni dalla nascita, la composizione corporea dei nati da donne che hanno assunto in gravidanza 600 mg al giorno di DHA (omega-3 a lunga catena) è migliore, con una prevalenza di massa magra

16-02-2018 Seguire un dieta ad alto indice infiammatorio, incide negativamente sulla funzionalità mnemonica di uomini e donne dai 60 anni in poi

Una dieta ad indice infiammatorio elevato, nella quale prevalgono grassi saturi e carboidrati raffinati, contribuisce all'alterazione della funzionalità mnemonica globale di uomini e donne con più di 60 anni

02-02-2018 Se la dieta apporta poco potassio, cresce il rischio di mortalità per tutte le cause in entrambi i sessi; nessun aumento invece per un elevato apporto di sodio

Un ridotto apporto di potassio con la dieta si associa, in entrambi i sessi e in tutte le fasce d'età, a un maggior rischio di mortalità totale. Il consumo di sodio, invece, non sembra associato all'aumento del rischio di mortalità per tutte le cause

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10  ... 

Stampa

Condividi