Tutte le news

10-11-2017 L’analisi delle abitudini di oltre 120mila donne seguite per vent’anni chiarisce solo in parte la relazione tra consumo di determinati alimenti e dipendenza da cibo

I dati dei due Nurses’ Health Study, condotti su infermiere di 25-55 anni, confermano la complessità dell’associazione tra abitudini alimentari e “food addiction” e non supportano l’esistenza di una dipendenza da zuccheri e carboidrati

23-10-2017 Soltanto carni ben cotte sulla tavola degli anziani per assicurare la migliore assimilazione delle proteine

L’assimilazione delle proteine della carne, nelle persone oltre i 65 anni, è assicurata soltanto da un’accurata cottura

23-10-2017 L’assunzione quotidiana di fibre ad alta viscosità da parte di soggetti ipertesi migliora i valori pressori sistolici e diastolici

Un consumo compreso tra 1,45 e 30 g al giorno di fibre ad alta viscosità (psillio, guar, beta-glucani da orzo e avena, pectina, konjac) riduce in circa 7 settimane la pressione sisto-diastolica in soggetti ipertesi

23-10-2017 Livelli circolanti elevati di omega-6 correlano con la riduzione del rischio di diabete di tipo 2 dai 18 anni in poi

Il rischio di sviluppare diabete di tipo 2 in età adulta risulta correlato negativamente con i livelli circolanti di acidi grassi polinsaturi omega-6, soprattutto acido linoleico, che dipendono in larga parte dall’apporto con la dieta

06-10-2017 Consumare regolarmente pesce grasso migliora il profilo di rischio cardiovascolare, riducendo la trigliceridemia e aumentando il colesterolo HDL

Un consumo regolare di pesce grasso (salmone, aringhe, pesce azzurro), compreso tra 20 e 150 g/die, migliora il profilo di rischio cardiovascolare, riducendo i livelli di trigliceridi e aumentando la colesterolemia legata alle HDL

06-10-2017 Una bevanda a base di proteine, con leucina e vitamina D, assunta prima della colazione del mattino, stimola la sintesi proteica e aumenta la massa muscolare in uomini di 65 anni e più

Assunta per sei settimane prima della colazione del mattino, una bevanda a base di proteine del siero di latte, arricchita con leucina e vitamina D, stimola la sintesi proteica e aumenta la massa muscolare di uomini di 65 anni e più in buona salute

06-10-2017 Esiste una relazione complessa tra tempi e modi dei pasti e composizione e funzionalità del microbiota intestinale individuale

Composizione e funzionalità del microbiota variano nel corso della giornata e si associano anche alle abitudini individuali di assunzione dei pasti (tempi e modalità)

22-09-2017 Il rapporto tra tempi e modi della cena e peso corporeo è regolato dal ritmo circadiano individuale più che dall’ora del pasto e dalla sua composizione

Il ritmo circadiano della melatonina, principale fattore di regolazione del sonno, condizionerebbe il metabolismo notturno della cena e il peso corporeo, più dell’ora effettiva del pasto

22-09-2017 Dopo i 65 anni, seguire un corretto stile di vita per la prevenzione cardiovascolare e oncologica riduce il tasso di malattie croniche e mortalità

Dopo i 65 anni, l’adesione ai principi di un corretto stile di vita indicati per la prevenzione cardiovascolare e oncologica si dimostra un fattore predittivo di salute più importante dei tradizionali parametri metabolici e pressori

22-09-2017 Il consumo abituale di pesce, specie se grasso, riduce il rischio cardiovascolare anche tra coloro che già aderiscono alla Dieta Mediterranea

Il valore aggiunto del consumo corrente di pesce, specie se grasso, per il mantenimento della salute cardiovascolare si mette in luce anche in una popolazione italiana che già segue i principi della Dieta Mediterranea

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10  ... 

Stampa

Condividi