Privacy Policy - Informativa breve

Questo sito utilizza i cookie tecnici e di terze parti per consentire una migliore navigazione. Se si continua a navigare sul presente sito, si accettano i cookie. Continua.

(Per visualizzare l'informativa completa Clicca qui)

Annulla

Vai al contenuto

Nutrition foundation of italy

Ricerca

Compila i campi

Lingua

English

Ti trovi in: Home /Tutte le news

Evidenti già in età prescolare le correlazioni tra peso e composizione della flora batterica intestinale (microbiota)

09-01-2013

Karlsson CL, Onnerfält J, Xu J, Molin G, Ahrné S, Thorngren-Jerneck K
Obesity (Silver Spring). 2012 Nov;20(11):2257-61. doi: 10.1038/oby.2012

La correlazione tra composizione della flora batterica intestinale (microbiota) e il mantenimento della salute è in continuo approfondimento. Per quanto riguarda l\'eccesso di peso, è stato verificato che, negli adulti, il microbiota dei soggetti obesi ha composizione diversa rispetto a quello di coetanei normopeso. Poiché le basi del sovrappeso/obesità vengono poste in età pediatrica, questo studio svedese ha voluto verificare quanto precocemente si potessero rilevare tali differenze. Già a 4-5 anni, il microbiota di bambini sovrappeso/obesi presenta una prevalenza di Enterobacteriacee, che risultano dominanti. È la prima volta che si evidenzia un dato simile: i lipopolisaccardidi (LPS) della parete di questi batteri hanno un effetto pro-infiammatorio, potenzialmente correlabile all\'aumento ponderale, perché è noto che l\'eccesso di peso comporta uno stato infiammatorio subclinico. Inoltre, è presente una correlazione inversa tra Bifidobatteri e l\'enzima epatico ALT (alanina-aminotransferasi), indicatore di salute del fegato. Si ipotizza che, nei bambini obesi, i LPS delle Enterobacteriacee riescano a esercitare un forte ruolo pro-infiammatorio anche sul fegato, non abbastanza contrastato dai Bifidobatteri.
Da questi dati nuovi e complessi emerge l\'opportunità di approfondire ulteriormente i rapporti tra composizione del microbiota e sovrappeso/obesità.

Glossario

  • Correlazione

    Valutazione della relazione esistente tra differenti variabili, che non implica necessariamente un rapporto di causa ed effetto tra loro. Il tipo di relazione più frequentemente studiato è quello lineare (una retta in un piano cartesiano) in questo caso la forza della correlazione viene espressa con un numero (r) che varia da -1 (la maggiore correlazione negativa possibile) a +1 (la maggiore correlazione positiva possibile) un valore pari a 0 indica assenza di qualsiasi correlazione.

  • Obesità

    Accumulo abnorme di grasso nell'organismo sotto forma di tessuto adiposo.

  • Prevalenza

    La percentuale dei soggetti della popolazione che ha una certa condizione in un dato momento. Dire che la prevalenza della malattia diabetica è del 5% significa che, nella popolazione in esame, al momento del rilievo, 5 soggetti su 100 sono diabetici. Da non confondere con "incidenza"(vedi).

  • Enzima

    Sostanza di natura proteica dotata di attività catalitica, cioè di attivare ed accelerare una reazione chimica. Risulta costituito da una parte proteica (apoenzima) e di un gruppo prostetico (coenzima).

The microbiota of the gut in preschool children with normal and excessive body weight

The aim of this study was to investigate the gut microbiota in preschool children with and without overweight and obesity. Twenty overweight or obese children and twenty children with BMI within the normal range (age: 4-5 years) were recruited from the south of Sweden. The gut microbiota was accessed by quantitative PCR (qPCR) and terminal restriction fragment length polymorphism and calprotectin was measured in feces. Liver enzymes were quantified in obese/overweight children. The concentration of the gram-negative family Enterobacteriaceae was significantly higher in the obese/overweight children (P = 0.036), whereas levels of Desulfovibrio and Akkermansia muciniphila-like bacteria were significantly lower in the obese/overweight children (P = 0.027 and P = 0.030, respectively). No significant differences were found in content of Lactobacillus, Bifidobacterium or the Bacteroides fragilis group. The diversity of the dominating bacterial community tended to be less diverse in the obese/overweight group, but the difference was not statistically significant. Concentration of Bifidobacterium was inversely correlated to alanine aminotransferase (ALT) in obese/overweight children. The fecal levels of calprotectin did not differ between the study groups. These findings indicate that the gut microbiota differed among preschool children with obesity/overweight compared with children with BMI within the normal range.
Condividi

NFI - Nutrition Foundation of Italy
Viale Tunisia 38, 20124 Milano - info@nutrition-foundation.it
C.F./P.IVA 04062430154 - r.e.a 1510419