Privacy Policy - Informativa breve

Questo sito utilizza i cookie tecnici e di terze parti per consentire una migliore navigazione. Se si continua a navigare sul presente sito, si accettano i cookie. Continua.

(Per visualizzare l'informativa completa Clicca qui)

Annulla

Vai al contenuto

Nutrition foundation of italy

Ricerca

Compila i campi

Lingua

English

Ti trovi in: Home /Tutte le news

Il consumo di frutta e verdura anche in scatola contribuisce a migliorare la qualità complessiva della dieta a tutte le età

23-12-2015

Freedman MR, Fulgoni VL 3rd.
J Acad Nutr Diet. 2015 Nov 23. pii: S2212-2672(15)01587-7. doi: 10.1016/j.jand.2015.10.013. [Epub ahead of print]

Utilizzare con cadenza regolare (anche quotidiana) frutta e verdura in scatola migliora il punteggio relativo alla qualità della dieta, sia nei bambini e sia negli adulti, purché si scelgano prodotti a basso tenore di sali e zuccheri aggiunti e si provveda a scolare e sciacquare bene il contenuto prima dell’uso. La dimostrazione viene da uno studio condotto su 42mila statunitensi, seguiti tra il 2001 e il 2010, dei quali è stata valutata la qualità della dieta mediante un sistema a punteggio che teneva conto del consumo di questi alimenti, ma anche di cereali integrali, latte e latticini, proteine, pesce, di sale, zuccheri e delle calorie da alcolici.
Ne è emerso che adulti e bambini consumatori di frutta e verdura in scatola ottenevano punteggi superiori di almeno due punti, rispetto ai non consumatori, nella valutazione della qualità totale della propria dieta: anche perché nella loro alimentazione erano ridotti i consumi di alimenti con scarso valore nutrizionale, mentre erano più presenti alimenti con effetti positivi per la salute. Nella fascia pediatrica, per esempio, chi consumava frutta e verdura in scatola presentava comunque maggiori introiti di proteine, vitamina A, calcio e magnesio. Questo studio, quindi, dimostra che nonostante frutta e verdura in scatola non possano sostituire in toto i prodotti freschi o surgelati, il loro uso regolare rappresenta comunque un’ottima alternativa ad altri alimenti. Inoltre, introdurre nell’alimentazione questi prodotti indica una propensione a scegliere, come completamento della dieta quotidiana, più cibi di buon valore nutrizionale.

Canned Vegetable and Fruit Consumption Is Associated with Changes in Nutrient Intake and Higher Diet Quality in Children and Adults: National Health and Nutrition Examination Survey 2001-2010.

BACKGROUND: Canned vegetables and fruit (CV+CF) are ubiquitous throughout the food supply. Yet information regarding their specific contribution to nutrient intake and health measures is lacking.
OBJECTIVE: The objective of this study was to examine the association of CV+CF with nutrient intake, diet quality, anthropometric indicators of overweight/obesity, and blood pressure in a nationally representative population.
DESIGN AND PARTICIPANTS: A secondary analysis of cross-sectional data from 17,344 children and 24,807 adults in the National Health and Nutrition Examination Survey 2001-2010 was conducted. A dataset was developed that distinguished CV+CF consumers from nonconsumers.
MAIN OUTCOME MEASURES: Diet quality was calculated using the Healthy Eating Index 2010.
STATISTICAL ANALYSES: Regression analysis determined differences between groups.
RESULTS: About 11% of the population consumed CV+CF on a given day. Compared with nonconsumers, child (n=2,066) and adult (n=2,746) CV+CF consumers ate more energy, and energy adjusted dietary fiber, total sugar, choline, and potassium, and less fat and saturated fat. Child consumers also ate more energy adjusted protein, vitamin A, calcium, and magnesium. Child and adult consumers and nonconsumers had comparable energy adjusted sodium and added sugar intakes. Compared with nonconsumers, the total Healthy Eating Index 2010 score was higher (P<0.001) in child (45.8±0.5 vs 43.3±0.3) and adult (49.0±0.4 vs 47.4±0.3) consumers. Covariate adjusted body weight, body mass index, waist circumference, and blood pressure were comparable in both of the child and adult groups.
CONCLUSIONS: Results suggest CV+CF consumption was associated with higher intake of select nutrients, a higher-quality diet, and comparable adiposity measures and blood pressure.

Condividi

NFI - Nutrition Foundation of Italy
Viale Tunisia 38, 20124 Milano - info@nutrition-foundation.it
C.F./P.IVA 04062430154 - r.e.a 1510419