Privacy Policy - Informativa breve

Questo sito utilizza i cookie tecnici e di terze parti per consentire una migliore navigazione. Se si continua a navigare sul presente sito, si accettano i cookie. Continua.

(Per visualizzare l'informativa completa Clicca qui)

Annulla

Vai al contenuto

Nutrition foundation of italy

Ricerca

Compila i campi

Lingua

English

Ti trovi in: Home /Tutte le news

Il consumo quotidiano di cioccolato si associa a riduzione sia della resistenza all’insulina sia degli enzimi di danno epatico

06-04-2016

Alkerwi A, Sauvageot N, Crichton GE, Elias MF, Stranges S.
Br J Nutr. 2016 Mar 17:1-8. [Epub ahead of print]

È noto che il cacao, soprattutto se amaro, è una fonte consistente di flavonoidi (fitocomposti antiossidanti), in quantitativi superiori rispetto per esempio a tè, vino rosso e mele. È anche noto che l’assunzione complessiva di flavonoidi si associa a riduzione del rischio di mortalità e morbilità cardiovascolare. Alcuni studi sperimentali hanno rilevato anche un effetto positivo sia sulla sensibilità all’insulina, sia sul livello degli enzimi epatici.
Questa ricerca, condotta su un campione consistente di popolazione generale tra i 18 e i 69 anni (con l’esclusione di chi assumeva farmaci ipoglicemizzanti), ha valutato il rapporto tra consumo quotidiano di cioccolato (in tavoletta, non come polvere di cacao) nei tre mesi precedenti e andamento della resistenza all’insulina, fattore di rischio per lo sviluppo di diabete di tipo 2, oltre alla relazione con i principali enzimi che segnalano danno epatico o colostasi, e cioè la gamma-glutamil-transpeptidasi e le transaminasi.
Si è così messo in luce che, anche aggiustando i dati per fattori come il consumo di frutta e verdura (potenti fornitori di antiossidanti), l’assunzione quotidiana di cioccolato risultava un fattore indipendente di stabilità del metabolismo glucidico e di salute epatica.
Gli Autori non mancano di osservare che il consumo di cioccolato va visto nell’ottica di un’alimentazione varia ed equilibrata, in cui siano presenti altre fonti di antiossidanti, e che è opportuno variare anche il tipo di alimento a base di cacao, per limitare l’assunzione di grassi e zuccheri.

Glossario

  • Diabete

    Una patologia che si verifica quando l’organismo non è in grado di utilizzare il glucosio ematico. I livelli di glicemia sono controllati dall’insulina, un ormone prodotto dall’organismo che favorisce l’ingresso del glucosio nelle cellule muscolari e adipose. Il diabete insorge quando il pancreas non produce abbastanza insulina o l’organismo non risponde all’insulina che è stata prodotta.

Daily chocolate consumption is inversely associated with insulin resistance and liver enzymes in the Observation of Cardiovascular Risk Factors in Luxembourg study.

This study examined the association of chocolate consumption with insulin resistance and serum liver enzymes in a national sample of adults in Luxembourg. A random sample of 1153 individuals, aged 18-69 years, was recruited to participate in the cross-sectional Observation of Cardiovascular Risk Factors in Luxembourg study. Chocolate consumption (g/d) was obtained from a semi-quantitative FFQ. Blood glucose and insulin levels were used for the homoeostasis model assessment of insulin resistance (HOMA-IR). Hepatic biomarkers such as serum γ-glutamyl-transpeptidase (γ-GT), serum aspartate transaminase and serum alanine transaminase (ALT) (mg/l) were assessed using standard laboratory assays. Chocolate consumers (81·8 %) were more likely to be younger, physically active, affluent people with higher education levels and fewer chronic co-morbidities. After excluding subjects taking antidiabetic medications, higher chocolate consumption was associated with lower HOMA-IR (β=-0·16, P=0·004), serum insulin levels (β=-0·16, P=0·003) and γ-GT (β=-0·12, P=0·009) and ALT (β=-0·09, P=0·004), after adjustment for age, sex, education, lifestyle and dietary confounding factors, including intakes of fruits and vegetables, alcohol, polyphenol-rich coffee and tea. This study reports an independent inverse relationship between daily chocolate consumption and levels of insulin, HOMA-IR and liver enzymes in adults, suggesting that chocolate consumption may improve liver enzymes and protect against insulin resistance, a well-established risk factor for cardiometabolic disorders. Further observational prospective research and well-designed randomised-controlled studies are needed to confirm this cross-sectional relationship and to comprehend the role and mechanisms that different types of chocolate may play in insulin resistance and cardiometabolic disorders.

Condividi

NFI - Nutrition Foundation of Italy
Viale Tunisia 38, 20124 Milano - info@nutrition-foundation.it
C.F./P.IVA 04062430154 - r.e.a 1510419