Privacy Policy - Informativa breve

Questo sito utilizza i cookie tecnici e di terze parti per consentire una migliore navigazione. Se si continua a navigare sul presente sito, si accettano i cookie. Continua.

(Per visualizzare l'informativa completa Clicca qui)

Annulla

Vai al contenuto

Nutrition foundation of italy

Ricerca

Compila i campi

Lingua

English

Ti trovi in: Home /Tutte le news

La dieta tipica dei paesi del Nord Europa è associata con una ridotta incidenza di obesità addominale

20-02-2013

Kanerva N, Kaartinen NE, Schwab U, Lahti-Koski M, Männistö S
Br J Nutr. 2012 May 10:1-9

I vantaggi associati all’aderenza alla dieta mediterranea sono ben noti; per le popolazioni del Nord Europa, tuttavia, la dieta mediterranea non è sempre facile da adottare. Ecco perché i paesi del Mar Baltico hanno sviluppato una propria piramide alimentare, in grado di fornire comunque un bilanciato e sano apporto di nutrienti, scongiurando il rischio delle patologie associate alla dieta. L’adesione a questo modello dietetico, valutata mediante il cosiddetto “punteggio dietetico del Mar Baltico”, o BSDS, è stato testato su quasi 5.000 soggetti tra I 25 e I 74 anni dello studio Finrisk. La dieta si basa su prodotti tipici: mele e frutti rossi, radici, cavoli, orzo, segale, avena, latte e derivati parzialmente scremati, olio di colza, pesce (salmone e aringa), riducendo la carne rossa, le carni lavorate, il burro e l’intake di alcol. Si è visto che chi si atteneva con costanza al BSDS, ottenendo un maggiore puntaggio di aderenza, aveva una minore circonferenza vita. I risultati più significativi si sono osservati tra gli uomini e tra i soggetti di età più giovane. Questo studio dimostra quindi che anche una scelta alimentare basata su alimenti tipici di aree non mediterranee, con abbondanza di fibre e scelta di grassi insaturi e pesce, può ottenere risultati significativi in termini di controllo del peso e, soprattutto, dell’obesità centrale.

Glossario

  • Dieta mediterranea

    Regime alimentare a base di cereali integrali, legumi, ortaggi, frutta, olio d'oliva.

  • Grassi insaturi

    Grassi liquidi a temperatura ambiente. Gli oli vegetali sono grassi insaturi. Possono essere monoinsaturi o polinsaturi. Si trovano nelle olive, nel mais, negli oli di semi di girasole e nelle noci. Consumare cibi ad elevato contenuto di grassi monoinsaturi può aiutare ad abbassare il colesterolo. Tuttavia l’apporto calorico resta lo stesso, pertanto un consumo eccessivo può contribuire all’aumento di peso.

  • Obesità

    Accumulo abnorme di grasso nell'organismo sotto forma di tessuto adiposo.

Adherence to the Baltic Sea diet consumed in the Nordic countries is associated with lower abdominal obesity.

Due to differences in food cultures, dietary quality measures, such as the Mediterranean Diet Score, may not be easily adopted by other countries. Recently, the Baltic Sea Diet Pyramid was developed to illustrate healthy choices for the diet consumed in the Nordic countries. We assessed whether the Baltic Sea Diet Score (BSDS) based on the Pyramid is associated with a decreased risk of obesity and abdominal obesity. The population-based cross-sectional study included 4720 Finns (25-74 years) from the National FINRISK 2007 study. Diet was assessed using a validated FFQ. The score included Nordic fruits and berries, vegetables, cereals, ratio of PUFA:SFA and trans-fatty acids, low-fat milk, fish, red and processed meat, total fat (percentage of energy), and alcohol. Height, weight and waist circumference (WC) were measured and BMI values were calculated. In a multivariable model, men in the highest v. lowest BSDS quintile were more likely to have normal WC (OR 0·48, 95 % CI 0·29, 0·80). In women, this association was similar but not significant (OR 0·65, 95 % CI 0·39, 1·09). The association appeared to be stronger in younger age groups (men: OR 0·23, 95 % CI 0·08, 0·62; women: OR 0·17, 95 % CI 0·05, 0·58) compared with older age groups. Nordic cereals and alcohol were found to be the most important BSDS components related to WC. No association was observed between the BSDS and BMI. The present study suggests that combination of Nordic foods, especially cereals and moderate alcohol consumption, is likely to be inversely associated with abdominal obesity
Condividi

NFI - Nutrition Foundation of Italy
Viale Tunisia 38, 20124 Milano - info@nutrition-foundation.it
C.F./P.IVA 04062430154 - r.e.a 1510419