Privacy Policy - Informativa breve

Questo sito utilizza i cookie tecnici e di terze parti per consentire una migliore navigazione. Se si continua a navigare sul presente sito, si accettano i cookie. Continua.

(Per visualizzare l'informativa completa Clicca qui)

Annulla

Vai al contenuto

Nutrition foundation of italy

Ricerca

Compila i campi

Lingua

English

Ti trovi in: Home /Tutte le news

L’assunzione di fibre riduce il rischio di carcinoma a cellule renali (la neoplasia renale più comune) in entrambi i sessi

03-04-2013

Daniel CR, Park Y, Chow WH, Graubard BI, Hollenbeck AR, Sinha R.
Am J Clin Nutr. 2013 Mar

L’analisi della composizione della dieta di quasi 500 mila uomini e donne statunitensi, di età compresa tra i 50 e i 70 anni, ha permesso di ottenere informazioni circa i livelli di assunzione di fibre dalle diverse fonti alimentari, e di metterli in relazione con il numero di casi accertati di carcinoma a cellule renali (RCC), il più frequente tumore renale, nell’arco di 9 anni. Questo studio prospettico, il più ampio condotto sinora sul rapporto tra fibre e rischio di RCC conferma quanto emerso da studi di dimensioni inferiori. Innanzitutto, la suddivisione della popolazione allo studio in base alle quantità giornaliere di fibre consumate, ha permesso di rilevare che i soggetti nel quintile di assunzione più alto erano tendenzialmente più magri, non fumatori e con un titolo di studio più elevato, rispetto a quelli appartenenti al quintile inferiore. Inoltre, il rischio di RCC, che è risultato il tipo più frequente (90%) di tumore renale in entrambi i sessi, si riduceva del 15-20% in corrispondenza di un aumento di circa 10 g al giorno per 1000 kcal di fibre, sia solubili che insolubili. Anche i livelli di consumo di legumi e cereali integrali si sono confermati inversamente correlati con il rischio di RCC. Un effetto protettivo è stato osservato anche per broccoli, cavolfiori e cavolini di Bruxelles e per gli agrumi consumati come frutti interi (e non come succhi o spremute). Nessun altro gruppo di vegetali si è dimostrato altrettanto efficace. La riduzione del rischio era più significativa tra i non fumatori, non obesi non diabetici.
Questi risultati supportano l’ipotesi che diete a base di vegetali e ricche di fibre, raccomandate per la prevenzione sia dei tumori che di condizioni croniche ad essi associate, possano svolgere un ruolo nell’eziologia del carcinoma a cellule renali.

Intake of fiber and fiber-rich plant foods is associated with a lower risk of renal cell carcinoma in a large US cohort.

BACKGROUND: Plant-based and fiber-rich diets high in vegetables, fruit, and whole grains are recommended to prevent cancer and chronic conditions associated with renal cell carcinoma (RCC), such as obesity, hypertension, and diabetes. Diet may play a role in the etiology of RCC directly and/or indirectly.
OBJECTIVE: In a large prospective cohort of US men and women, we comprehensively investigated dietary intake and food sources of fiber in relation to RCC risk.
DESIGN: Participants of the NIH-AARP Diet and Health Study (n = 491,841) completed a self-administered questionnaire of demographics, diet, lifestyle, and medical history. Over 9 (mean) years of follow-up we identified 1816 incident cases of RCC. HRs and 95% CIs were estimated within quintiles by using multivariable Cox proportional hazards regression.
RESULTS: Total dietary fiber intake was associated with a significant 15-20% lower risk of RCC in the 2 highest quintiles compared with the lowest (P-trend = 0.005). Intakes of legumes, whole grains, and cruciferous vegetables were also associated with a 16-18% reduced risk of RCC. Conversely, refined grain intake was positively associated with RCC risk in a comparison of quintile 5 with quintile 1 (HR: 1.19; 95% CI: 1.02, 1.39; P-trend = 0.04). The inverse association between fiber intake and RCC was consistent among participants who never smoked, had a body mass index (BMI) <30, and did not report a history of diabetes or hypertension.Conclusions: Intake of fiber and fiber-rich plant foods was associated with a significantly lower risk of RCC in this large US cohort.
Condividi

NFI - Nutrition Foundation of Italy
Viale Tunisia 38, 20124 Milano - info@nutrition-foundation.it
C.F./P.IVA 04062430154 - r.e.a 1510419