Privacy Policy - Informativa breve

Questo sito utilizza i cookie tecnici e di terze parti per consentire una migliore navigazione. Se si continua a navigare sul presente sito, si accettano i cookie. Continua.

(Per visualizzare l'informativa completa Clicca qui)

Annulla

Vai al contenuto

Nutrition foundation of italy

Ricerca

Compila i campi

Lingua

English

Ti trovi in: Home /Tutte le news

L’assunzione di pesce in gravidanza previene il rischio di parto pre-termine e favorisce il corretto peso alla nascita del neonato

19-12-2013

Vasiliki Leventakou, Theano Roumeliotaki, David Martinez, Henrique Barros, Anne-Lise Brantsaeter, Maribel Casas, Marie-Aline Charles, Sylvaine Cordier, Merete Eggesbø, Manon van Eijsden, Francesco Forastiere, Ulrike Gehring, Eva Govarts,Thorhallur I Halldo´rsson, Wojciech Hanke, Margaretha Haugen, D
Am J Clin Nutr doi: 10.3945/ajcn.113.067421.

Per questo studio sono stati raccolti i dati provenienti da 19 coorti europee di mamme e bambini nati dal 1990 in poi, in termini di età gestazionale, peso alla nascita dei neonati e livelli di consumo di pesce da parte delle madri durante la gravidanza.  I dati italiani provengono dallo studio nazionale NINFEA.  L’analisi delle informazioni relative a più di 150 mila coppie di mamme e neonati ha evidenziato che il rischio di parto pre-termine si riduceva significativamente per le donne che consumavano pesce regolarmente e con moderazione durante l’attesa, con livelli di assunzione superiori alla porzione settimanale ma inferiori alle 3 porzioni alla settimana, rispetto a coloro che, nello stesso periodo, ne assumevano meno. Inoltre, le mamme che consumavano più pesce, davano alla luce neonati con un maggiore peso alla nascita.  Benché tali benefici siano riconducibili al consumo sia di pesce grasso (dal salmone alla trota, dallo sgombro alla sardina), sia di pesce magro (come la sogliola e il merluzzo), essi sono stati associati principalmente all’apporto di acidi grassi polinsaturi n-3 o omega-3 col pesce. Secondo gli autori lo confermerebbe anche il fatto che l’effetto positivo del consumo di pesce sulla crescita fetale sia risultato più marcato nelle madri fumatrici, i cui livelli circolanti di omega-3 sono generalmente più bassi, e in quelle sovrappeso od obese, per le quali il fabbisogno di omega-3 aumenta in relazione alla maggiore presenza di tessuto adiposo.

 

Fish intake during pregnancy, fetal growth, and gestational length in 19 European birth cohort studies

Background: Fish is a rich source of essential nutrients for fetal development, but in contrast, it is also a well-known route of expo- sure to environmental pollutants.

Objective: We assessed whether fish intake during pregnancy is associated with fetal growth and the length of gestation in a panel of European birth cohort studies.

Design: The study sample of 151,880 mother-child pairs was de- rived from 19 population-based European birth cohort studies. Individual data from cohorts were pooled and harmonized. Adjusted cohort-specific effect estimates were combined by using a random- and fixed-effects meta-analysis.

Results: Women who ate fish .1 time/wk during pregnancy had lower risk of preterm birth than did women who rarely ate fish (#1 time/wk); the adjusted RR of fish intake .1 but ,3 times/wk was 0.87 (95% CI: 0.82, 0.92), and for intake $3 times/wk, the adjusted RR was 0.89 (95% CI: 0.84, 0.96). Women with a higher intake of fish during pregnancy gave birth to neonates with a higher birth weight by 8.9 g (95% CI: 3.3, 14.6 g) for .1 but ,3 times/wk and 15.2 g (95% CI: 8.9, 21.5 g) for $3 times/wk independent of gestational age. The association was greater in smokers and in over- weight or obese women. Findings were consistent across cohorts. 

Conclusion: This large, international study indicates that moderate fish intake during pregnancy is associated with lower risk of preterm birth and a small but significant increase in birth weight.

Condividi

NFI - Nutrition Foundation of Italy
Viale Tunisia 38, 20124 Milano - info@nutrition-foundation.it
C.F./P.IVA 04062430154 - r.e.a 1510419