Privacy Policy - Informativa breve

Questo sito utilizza i cookie tecnici e di terze parti per consentire una migliore navigazione. Se si continua a navigare sul presente sito, si accettano i cookie. Continua.

(Per visualizzare l'informativa completa Clicca qui)

Annulla

Vai al contenuto

Nutrition foundation of italy

Ricerca

Compila i campi

Lingua

English

Ti trovi in: Home /Tutte le news

Le diete vegetariane sono efficaci nella riduzione della pressione arteriosa

07-03-2014

Yokoyama Y, Nishimura K, Barnard ND, Takegami M, Watanabe M, Sekikawa A, Okamura T, Miyamoto Y.
JAMA Intern Med. 2014 Feb 24. doi: 10.1001/jamainternmed.2013.14547. [Epub ahead of print]

Una metanalisi degli studi di osservazione e di intervento che hanno esaminato gli effetti sulla salute delle diete vegetariane conclude che queste diete sono efficaci nel ridurre la pressione arteriosa. La riduzione media è di circa 5 mmHg per la pressione sistolica, e di circa 2 mmHg per la pressione diastolica: si tratta quindi di variazioni apparentemente piccole, ma che, se ottenute nella popolazione generale, possono portare ad importanti riduzioni del rischio cardiovascolare, e specie del rischio di ictus cerebrale.
E’ interessante osservare che le diete di tipo strettamente vegano (e quindi prive, oltre che di carni, anche di latticini ed uova) non sembrano indurre effetti più favorevoli delle diete latto-ovo vegetariane. I due studi controllati di intervento che hanno testato diete vegane hanno osservato infatti effetti opposti (e nel complesso nulli) sulla pressione arteriosa. Questo risultato sembra confermare indirettamente gli effetti favorevoli dei latticini (e in particolare dei latticini a ridotto contenuto di grassi) sui valori pressori, già osservati nel famoso studio DASH.

Glossario

  • Metanalisi

    Tecnica che combina i risultati di molti studi, di impianto simile e che hanno esaminato quesiti simili, per aumentare la numerosità del campione di valori su cui si ragiona e quindi l'affidabilità delle conclusioni.

  • Pressione arteriosa

    Pressione del sangue nelle arterie dovuto all'attività contrattile del muscolo cardiaco e alla resistenza vascolare periferica, distinta in sistolica o massima e diastolica o minima.

  • Ictus cerebrale

    patologia di origine vascolare caratterizzata dall'improvvisa comparsa di un deficit neurologico focale la cui gravità può essere molto variabile, da una lieve turba neurologica, alla paralisi di uno o più arti (emi-paraplegia), alla perdita della parola, dello stato di coscienza o della vita. Corrisponde alla necrosi di cellule cerebrali che non sono più in grado di svolgere la funzione cui erano deputate. Si distinguono un ictus di tipo emorragico, allorché la causa è la rottura di un vasellino cerebrale, e un ictus di tipo ischemico, determinato dall'ostruzione del flusso attraverso un vaso a valle del quale si ha ischemia.

Vegetarian Diets and Blood Pressure: A Meta-analysis.

IMPORTANCE Previous studies have suggested an association between vegetarian diets and lower blood pressure (BP), but the relationship is not well established. OBJECTIVE To conduct a systematic review and meta-analysis of controlled clinical trials and observational studies that have examined the association between vegetarian diets and BP. DATA SOURCES MEDLINE and Web of Science were searched for articles published in English from 1946 to October 2013 and from 1900 to November 2013, respectively. STUDY SELECTION All studies met the inclusion criteria of the use of (1) participants older than 20 years, (2) vegetarian diets as an exposure or intervention, (3) mean difference in BP as an outcome, and (4) a controlled trial or observational study design. In addition, none met the exclusion criteria of (1) use of twin participants, (2) use of multiple interventions, (3) reporting only categorical BP data, or (4) reliance on case series or case reports. DATA EXTRACTION AND SYNTHESIS Data collected included study design, baseline characteristics of the study population, dietary data, and outcomes. The data were pooled using a random-effects model. MAIN OUTCOMES AND MEASURES Net differences in systolic and diastolic BP associated with the consumption of vegetarian diets were assessed. RESULTS Of the 258 studies identified, 7 clinical trials and 32 observational studies met the inclusion criteria. In the 7 controlled trials (a total of 311 participants; mean age, 44.5 years), consumption of vegetarian diets was associated with a reduction in mean systolic BP (-4.8 mm Hg; 95% CI, -6.6 to -3.1; P < .001; I2 = 0; P = .45 for heterogeneity) and diastolic BP (-2.2 mm Hg; 95% CI, -3.5 to -1.0; P < .001; I2 = 0; P = .43 for heterogeneity) compared with the consumption of omnivorous diets. In the 32 observational studies (a total of 21 604 participants; mean age, 46.6 years), consumption of vegetarian diets was associated with lower mean systolic BP (-6.9 mm Hg; 95% CI, -9.1 to -4.7; P < .001; I2 = 91.4; P < .001 for heterogeneity) and diastolic BP (-4.7 mm Hg; 95% CI, -6.3 to -3.1; P < .001; I2 = 92.6; P < .001 for heterogeneity) compared with the consumption of omnivorous diets. CONCLUSIONS AND RELEVANCE Consumption of vegetarian diets is associated with lower BP. Such diets could be a useful nonpharmacologic means for reducing BP.

Condividi

NFI - Nutrition Foundation of Italy
Viale Tunisia 38, 20124 Milano - info@nutrition-foundation.it
C.F./P.IVA 04062430154 - r.e.a 1510419