Privacy Policy - Informativa breve

Questo sito utilizza i cookie tecnici e di terze parti per consentire una migliore navigazione. Se si continua a navigare sul presente sito, si accettano i cookie. Continua.

(Per visualizzare l'informativa completa Clicca qui)

Annulla

Vai al contenuto

Nutrition foundation of italy

Ricerca

Compila i campi

Lingua

English

Ti trovi in: Home /Tutte le news

Preferenza per grassi e gusto dolce condizionano scelte alimentari e peso nelle donne più che negli uomini

05-09-2014

Deglaire A, Méjean C, Castetbon K, Kesse-Guyot E, Hercberg S, Schlich P.
Eur J Clin Nutr. 2014 Jul 30. doi: 10.1038/ejcn.2014.139. [Epub ahead of print]

Apprezzare un certo gusto più di altri può portare più facilmente a consumare in eccesso gli alimenti caratterizzati da quel gusto, con un aumento del rischio di sovrappeso. Ma a essere condizionate da questi meccanismi sarebbero soprattutto le donne. Questo è almeno uno dei primi risultati dello studio longitudinale di popolazione Nutrinet-Santé, iniziato nel 2009 e con una durata prevista di 10 anni. Sono state analizzate le risposte a questionari alimentari specifici di 46 mila volontari oltre i 18 anni, mettendo in luce la decisa preferenza per il gusto salato-e-grasso (+8% negli uomini e +13% nelle donne) dei soggetti obesi rispetto ai normopeso. La preferenza per il gusto grasso e dolce-e-grasso era invece aumentata solamente tra le donne obese (+13%). Tra gli uomini la preferenza per il gusto dolce era inversamente correlata al peso (mentre tra le donne non si è rilevata un’associazione significativa); è interessante il fatto che il gusto per il sapore dolce naturale (come quello della frutta o del miele, per esempio) mostri invece in entrambi i sessi un trend inverso al BMI (cala, cioè, al crescere del BMI stesso). Questo studio, il primo a correlare BMI e preferenze di gusto in una coorte di notevole ampiezza, dimostra quanto la forte preferenza per alimenti ad alta palatabilità sia correlata con la crescita del BMI, soprattutto nelle donne. Fornisce quindi uno spunto da non trascurare per l’impostazione di programmi di controllo ponderale, in particolare per la popolazione femminile.

Associations between weight status and liking scores for sweet, salt and fat according to the gender in adults (The Nutrinet-Santé study).

Background/objectives: As taste preferences may be associated with obesity, the present study investigated whether obese subjects presented heightened liking for the sensations of sweet, salt and fat. Subjects/Methods: Liking scores were determined by a questionnaire including 83 items on liking for sweet or fatty foods, and the preferred extent of seasoning with salt, sweet or fat. Data from 46 909 adults included in the French web-based observational cohort of the Nutrinet-Santé study were collected and weighted according to the national population census. Relationships between liking scores and body mass index (BMI) as categorical or linear explanatory variable were assessed separately by gender using covariance and linear regression analyses, adjusted for age, education level, living area, smoking and alcohol.
Results: Overall liking scores for salt and fat were linearly positively linked to BMI in men and women (P?0.001) and were higher in obese than in normal-weight individuals. The score difference between BMI categories was greater in women for fat liking only. For sweet liking, results differed between gender and compounding factors. Liking for added sugar and sweet foods was positively linked to BMI in women unlike in men; liking for natural sweetness was negatively linked to BMI in both genders.
Conclusions: This study demonstrates that the relationship between liking and BMI differs according to the gender in its magnitude for fat and in its nature for sweet, unlike that for salt. Liking for sweet and fat may be linked to overconsumption of the corresponding foods, especially in women. This warrants further investigation.

Condividi

NFI - Nutrition Foundation of Italy
Viale Tunisia 38, 20124 Milano - info@nutrition-foundation.it
C.F./P.IVA 04062430154 - r.e.a 1510419