Privacy Policy - Informativa breve

Questo sito utilizza i cookie tecnici e di terze parti per consentire una migliore navigazione. Se si continua a navigare sul presente sito, si accettano i cookie. Continua.

(Per visualizzare l'informativa completa Clicca qui)

Annulla

Vai al contenuto

Nutrition foundation of italy

Ricerca

Compila i campi

Lingua

English

Ti trovi in: Home /Tutte le news

Prima colazione e nutrienti

28-11-2012

Barr SI, Difrancesco L, Fulgoni VL 3rd.
J Nutr. 2012 Nov 21. [Epub ahead of print]

Numerose evidenze confermano l’importanza del contributo della prima colazione all’apporto giornaliero di nutrienti. Informazioni limitate sono tuttavia disponibili sull’impatto della composizione di questo pasto sulla qualità nutrizionale della dieta nel suo complesso.
Analizzando le abitudini alimentari di 19.913 adulti canadesi, classificati in base all’abitudine a saltare la colazione (11 %), a consumare una colazione a base di cereali pronti (RTEC, 20 %) e ad assumere altre tipologie di colazione (69 %), gli autori di questo studio hanno rilevato livelli di assunzione più elevati di fibre, vitamine e minerali in coloro che assumevano regolarmente il primo pasto della giornata, e ancor più in coloro che assumevano una colazione a base di cereali. Inoltre, essi hanno registrato livelli di assunzione più adeguati al fabbisogno medio stimato, in particolare per la vitamina A e per il magnesio, tra i soggetti che facevano colazione. Il consumo di cereali nell’ambito della prima colazione si è dimostrato associato anche alla riduzione del rischio di non raggiungere il fabbisogno per calcio, tiamina, vitamina D e ferro, ma non all’aumento del rischio di superare i livelli massimi raccomandati. Solo per il consumo di alimenti fortificati è stato riscontrato un leggero aumento della prevalenza di livelli molto elevati ad esempio per l’acido folico, per il calcio e per lo zinco.
In conclusione, questi risultati indicano che fare regolarmente colazione, soprattutto se a base di cereali, migliora i livelli di assunzione di vitamine e minerali e favorisce il raggiungimento dell’apporto di nutrienti adeguato al fabbisogno.

Glossario

  • Prevalenza

    La percentuale dei soggetti della popolazione che ha una certa condizione in un dato momento. Dire che la prevalenza della malattia diabetica è del 5% significa che, nella popolazione in esame, al momento del rilievo, 5 soggetti su 100 sono diabetici. Da non confondere con "incidenza"(vedi).

Consumption of Breakfast and the Type of Breakfast Consumed Are Positively Associated with Nutrient Intakes and Adequacy of Canadian Adults.

Few studies have assessed the associations between breakfast intake and nutrient adequacy [where inadequacy reflects prevalence of usual intakes below the estimated average requirement (EAR) and potential excess reflects the prevalence above the tolerable upper intake level (UL)]. This study examined associations among breakfast, nutrient intakes, and nutrient adequacy in Canadian adults. Respondents aged ≥19 y in the Canadian Community Health Survey 2.2 (n = 19,913) were classified as breakfast nonconsumers (11%), ready-to-eat cereal (RTEC) breakfast consumers (20%), or other breakfast consumers (69%). Nutrient intakes from food (24-h recall) and the prevalence of usual intakes below the EAR and above the UL from food alone and from food plus supplements were compared by breakfast group. Usual intake distributions were estimated using the National Cancer Institute method. Breakfast consumers, and to a greater extent RTEC breakfast consumers, had significantly higher intakes of fiber and several vitamins and minerals than breakfast nonconsumers. Compared with nonconsumers, RTEC and other breakfast consumers had significantly lower prevalences below the EARs for vitamin A and magnesium. The prevalences below the EARs of these nutrients and calcium, thiamin, vitamin D, and iron were significantly lower with RTEC breakfasts than with other breakfasts. Similar patterns were observed from food alone compared with food plus supplements. Breakfast consumption did not affect prevalence above the UL based on food sources, although based on food plus supplements, breakfast consumers had slightly higher proportions that were above the UL than nonconsumers for several nutrients. Breakfast, especially an RTEC breakfast, is associated with improved nutrient adequacy and does not meaningfully affect prevalence above the UL.
Condividi

NFI - Nutrition Foundation of Italy
Viale Tunisia 38, 20124 Milano - info@nutrition-foundation.it
C.F./P.IVA 04062430154 - r.e.a 1510419