Privacy Policy - Informativa breve

Questo sito utilizza i cookie tecnici e di terze parti per consentire una migliore navigazione. Se si continua a navigare sul presente sito, si accettano i cookie. Continua.

(Per visualizzare l'informativa completa Clicca qui)

Annulla

Vai al contenuto

Nutrition foundation of italy

Ricerca

Compila i campi

Lingua

English

Ti trovi in: Home /Tutte le news

Scegliere frutta e verdura secondo la regola dei 5 colori offre benefici sia per il controllo ponderale, sia per il profilo lipidico

30-04-2015

Mirmiran P, Bahadoran Z, Moslehi N, Bastan S, Azizi F.
Eur J Clin Nutr. 2015 Apr 8. doi: 10.1038/ejcn.2015.49. [Epub ahead of print]

E’ noto che il consumo di frutta e verdura dovrebbe essere aumentato; meno noto è il fatto che questo aumento, per offrire i massimi benefici, deve tenere conto anche della “regola dei 5 colori”, che favorisce la varietà nei consumi. Lo confermano i risultati del Tehran Lipid and Glucose Study, avviato nel 1999 sulla popolazione di età superiore a 3 anni residente a Tehran (capitale dell’Iran) e tuttora in corso, con follow-up triennali.
La terza fase dello studio, iniziata nel 2007-2008, sta seguendo 2799 adulti (uomini e donne) tra i 19 e i 70 anni, di cui si conoscono tutte le caratteristiche demografiche, antropometriche, biochimiche e le abitudini alimentari. I livelli di consumo di frutta e verdura, valutati in base alla varietà di scelta, secondo la regola dei 5 colori, rosso/viola, giallo, verde, arancio e bianco, sono stati in particolare analizzati in relazione al profilo del rischio cardiometabolico individuale.
Nei tre anni di osservazione, l’assunzione media di frutta e verdura è stata lievemente superiore nelle donne (763 g/die +/- 12.3) rispetto agli uomini (631 g/die +/- 14). Il maggior consumo per entrambi i sessi, ha riguardato frutta e verdura di colore rosso, seguite da giallo, arancio, verde e bianco. L’apporto di verdura e frutta rossa/porpora si è rivelato un significativo determinante delle variazioni del peso, e della circonferenza addominale, in ambo i sessi; il consumo di frutta e verdura gialla correlava invece soprattutto con i valori della colesterolemia totale ed HDL negli uomini e con le variazioni ponderali tra le donne. Nel complesso, tuttavia, chi consumava più frutta e verdura combinando tutti i 5 colori otteneva nei tre anni dello studio il miglior controllo ponderale e una riduzione del girovita.
Lo studio conferma come un alto consumo di una varietà di frutta e verdura porti ad un miglior controllo cardiometabolico e ponderale, probabilmente a causa dell’assunzione di una vasta gamma di vitamine, antiossidanti, minerali e fibra.

Glossario

  • Circonferenza addominale

    Una misura del girovita. Il grasso che si concentra a livello dell\'addome aumenta il rischio di incorrere in problemi di salute collegati all\'obesità.

Colors of fruits and vegetables and 3-year changes of cardiometabolic risk factors in adults: Tehran lipid and glucose study.

BACKGROUND/OBJECTIVES: We aimed to investigate the associations of colors of fruit and vegetable (FV) subgroups, with 3-year changes of cardiometabolic risk factors.
SUBJECTS/METHODS: This longitudinal study was conducted in the framework of Tehran Lipid and Glucose Study, between 2006-2008 and 2009-2011, on 1272 adults. Total intake of FV and their subgroups have been assessed by a validated semi-quantitative food frequency questionnaire at baseline (2006-2008) and again at the second examination (2009-2011). Demographics, anthropometrics and biochemical measures were evaluated at baseline and 3 years later. The associations of anthropometric and lipid profile changes with FV subgroups were estimated.
RESULTS: The mean age of men and women at baseline was 39.8±12.7 and 37.3±12.1 years, respectively. Mean total intake of FV, red/purple, yellow, green, orange and white FV was 706±337, 185±95, 141±91, 152±77, 141±87 and 22±18 g/day, respectively. In men, 3-year changes of weight (β=-0.13, P=0.01) and waist circumference (β=-0.14, P=0.01) were related to intake of red/purple FV; the yellow group was inversely associated with 3-year changes of total cholesterol (β=-0.09, P=0.03) and High-density lipoprotein cholesterol (β=-0.11, P=0.03). Consumption of green and white FV was inversely related to abdominal fat gain, and atherogenic lipid parameters in men (P<0.05). In women, higher intake of red/purple FV was associated to lower weight and abdominal fat gain, fasting serum glucose and total cholesterol (P<0.05); yellow FV was also related to 3-year weight gain (β=-0.11, P=0.01).
CONCLUSIONS: Various colors of FV subgroups had different effects on cardiometabolic risk factors; higher intake of red/purple FV may be related to lower weight and abdominal fat gain, and yellow, green and white FV may be related to lipid parameters.

Condividi

NFI - Nutrition Foundation of Italy
Viale Tunisia 38, 20124 Milano - info@nutrition-foundation.it
C.F./P.IVA 04062430154 - r.e.a 1510419