Privacy Policy - Informativa breve

Questo sito utilizza i cookie tecnici e di terze parti per consentire una migliore navigazione. Se si continua a navigare sul presente sito, si accettano i cookie. Continua.

(Per visualizzare l'informativa completa Clicca qui)

Annulla

Vai al contenuto

Nutrition foundation of italy

Ricerca

Compila i campi

Lingua

English

Ti trovi in: Home /Tutte le news

Soia e rischio di tumore al polmone

31-10-2012

Yang G, Shu XO, Chow WH, Zhang X, Li HL, Ji BT, Cai H, Wu S, Gao YT, Zheng W.
Am J Epidemiol. 2012 Oct 24. [Epub ahead of print]

Benefici del consumo di alimenti a base di soia sono stati descritti nella prevenzione del tumore al polmone, nello sviluppo del quale sembra che i fitoestrogeni, contenuti in quantità rilevanti nella soia, svolgano un ruolo di primaria importanza. Tale ipotesi, formulata prevalentemente sulla base di studi sul modello animale, non é ancora stata confermata nell’uomo.
In questo studio prospettico è stata pertanto valutata l’associazione tra il consumo di soia (rilevato mediante specifiche interviste) ed il rischio di tumore al polmone in una popolazione di 71.550 donne, con età media pari a 52 anni, reclutate all’interno dello Shanghai Women\'s Health Study.
Durante un follow-up di circa 9 anni, sono stati accertati 370 casi di tumore al polmone, 340 dei quali in donne non fumatrici, ed il rischio è risultato minore nei soggetti che dichiaravano un maggiore consumo di soia:
Per le donne appartenenti al più alto quintile di consumo di soia, il rischio di sviluppare questo tipo di tumore é risultato significativamente ridotto (Hazard Ratio, o HR, pari a 0,63), rispetto a quelle che ne consumavano i livelli piú bassi. É inoltre emersa una correlazione di tipo dose-risposta tra soia e rischio, che é risultato ridotto del 7% per ogni aumento di consumo di prodotti di soia pari a 5 g/giorno.
Gli autori hanno poi condotto una metanalisi di 7 studi in aggiunta al presente, considerando solo i dati relativi alle non fumatrici, dalla quale emerge un rischio relativo complessivo pari a 0,59, nelle donne appartenenti alla più alta categoria di assunzione di soia e isoflavoni rispetto alla più bassa.
Queste osservazioni confermano pertanto l’effetto protettivo della soia nei confronti del rischio di sviluppare tumore al polmone in donne non fumatrici.

Glossario

  • Correlazione

    Valutazione della relazione esistente tra differenti variabili, che non implica necessariamente un rapporto di causa ed effetto tra loro. Il tipo di relazione più frequentemente studiato è quello lineare (una retta in un piano cartesiano) in questo caso la forza della correlazione viene espressa con un numero (r) che varia da -1 (la maggiore correlazione negativa possibile) a +1 (la maggiore correlazione positiva possibile) un valore pari a 0 indica assenza di qualsiasi correlazione.

  • Metanalisi

    Tecnica che combina i risultati di molti studi, di impianto simile e che hanno esaminato quesiti simili, per aumentare la numerosità del campione di valori su cui si ragiona e quindi l'affidabilità delle conclusioni.

Soy Food Intake and Risk of Lung Cancer: Evidence From the Shanghai Women\'s Health Study and a Meta-Analysis.

The authors prospectively evaluated the association of soy food intake with lung cancer risk, overall and by tumor aggressiveness, and performed a meta-analysis of published data. Included in the analysis were 71,550 women recruited into the Shanghai Women\'s Health Study (Shanghai, China) in 1997-2000. Usual soy food intake was assessed at baseline and reassessed during follow-up through in-person interviews. During a mean follow-up period of 9.1 years, 370 incident lung cancer cases were identified; 340 patients were lifetime never smokers. After adjustment for potential confounders, soy food intake was inversely associated with subsequent risk of lung cancer (P(trend) = 0.004); the hazard ratio for the highest quintile of intake compared with the lowest was 0.63 (95% confidence interval: 0.44, 0.90). This inverse association appeared predominately among women with later age at menopause (P(interaction) = 0.01) and for aggressive lung cancer as defined by length of survival (<12 months vs. ≥12 months; P(heterogeneity) = 0.057). Meta-analysis of 7 studies conducted among nonsmokers found a summary relative risk of 0.59 (95% confidence interval: 0.49, 0.71) for the highest categories of soy or isoflavone intake versus the lowest. This study suggests that soy food consumption may reduce lung cancer risk in nonsmoking women, particularly for aggressive tumors, and its effect may be modified by endogenous estrogens.
Condividi

NFI - Nutrition Foundation of Italy
Viale Tunisia 38, 20124 Milano - info@nutrition-foundation.it
C.F./P.IVA 04062430154 - r.e.a 1510419