Sonno e indice di massa corporea

Seegers V, Petit D, Falissard B, Vitaro F, Tremblay RE, Montplaisir J, Touchette E.
Am J Epidemiol. 2011 Feb 8.

23-02-2011

Secondo i risultati di alcuni studi osservazionali, dormire troppo poco favorirebbe l’obesità. In particolare l’associazione negativa tra il tempo dedicato al sonno nell’arco della giornata e l’indice di massa corporea sarebbe attribuibile a diversi meccanismi come l’alterazione della termoregolazione associata alla sonnolenza con conseguente riduzione del dispendio energetico, il numero elevato delle occasioni di consumo di alimenti e la sensazione di fame che determina un maggiore apporto calorico, correlata all’aumento dei livelli di grelina e alla riduzione della leptina.
Gli autori di questo studio longitudinale prospettico, esaminando lo stile di vita di circa 2000 preadolescenti canadesi (10-13 anni) hanno rilevato un aumento significativo del rischio maggiore di essere sovrappeso ed obesi per i ragazzi che dormono meno di 10 ore per notte, rispetto ai coetanei che dedicano al sonno 11 ore ed hanno calcolato che un’ora in meno di sonno per notte a 10 anni comporta un rischio quasi doppio di essere sovrappeso o obeso a 13 anni.
Queste osservazioni suggeriscono l’importanza di una maggiore attenzione alla durata del sonno dei bambini e che ottimizzare le ore dedicate al riposo possa rappresentare una strategia da includere negli interventi educazionali mirati alla prevenzione di sovrappeso e obesità nei bambini.

Glossario

  • Obesità

    Accumulo abnorme di grasso nell'organismo sotto forma di tessuto adiposo.

  • Dispendio energetico

    La quantità di energia, misurata in calorie, che un individuo consuma. Le calorie servono per respirare, far circolare il sangue, digerire il cibo ed essere fisicamente attivi.

  • Obeso

    Aumento del peso corporeo di oltre il 20% di quello ideale. Indice di massa corporea (BMI) superiore o uguale a 30.

Short Sleep Duration and Body Mass Index: A Prospective Longitudinal Study in Preadolescence.

Short sleep duration is associated with incidence of overweight and obesity in preadolescent children. The authors performed regression analyses on data from the Quebec Longitudinal Study of Kindergarten Children (1986-1987), a prospective cohort study comprising 1,916 preadolescent children in Canada. The aim was to assess associations between time spent in bed and body mass index reported by mothers after adjusting for numerous confounding factors, such as pubertal status. Time-in-bed and body mass index trajectories were computed using a semiparametric model mixture. Time-in-bed trajectories were classified as short (15% of the preadolescents), 10.5-hour (68%), and 11-hour (17%) sleep-duration trajectories, decreasing over time. Body mass index trajectories were classified as normal weight (68% of the preadolescents), overweight (27%), and obese (5%). The short sleep trajectory was associated with an increased odds ratio of being in the overweight body mass index trajectory (odds ratio (OR) = 1.55, 95% confidence interval (CI): 1.39, 1.71) or in the obese body mass index trajectory (OR = 3.26, 95% CI: 3.20, 3.29) compared with the 11-hour trajectory. One hour less of sleep per night at 10 years of age was associated with an increased odds ratio of being overweight (OR = 1.51, 95% CI: 1.28, 1.76) or obese (OR = 2.07; 95% CI: 1.51, 2.84) at 13 years of age.

Stampa

Condividi