Privacy Policy - Informativa breve

Questo sito utilizza i cookie tecnici e di terze parti per consentire una migliore navigazione. Se si continua a navigare sul presente sito, si accettano i cookie. Continua.

(Per visualizzare l'informativa completa Clicca qui)

Annulla

Vai al contenuto

Nutrition foundation of italy

Ricerca

Compila i campi

Lingua

English

Ti trovi in: Home /Tutte le news

Stimoli esterni e apporto energetico durante il pasto

18-04-2012

Mekhmoukh A, Chapelot D, Bellisle F.
Appetite. 2012 Apr 13. [Epub ahead of print]

Molti studi hanno definito l’importanza dei fattori ambientali sulla dimensione del pasto. Infatti guardare la televisione durante il pasto e consumarlo in compagnia piuttosto che da soli, possono determinarne il valore energetico. Pochi studi, tuttavia, hanno valutato se l’influenza di questi fattori possa variare in funzione del peso corporeo.
Per questo studio sono stati reclutati 38 adolescenti dai 15 ai 17 anni (di cui 19 normopeso e 19 sovrappeso), il cui comportamento alimentare è stato valutato in 4 diverse situazioni: pranzando in gruppo, da soli, da soli ascoltando la musica e da soli guardando la televisione. I ragazzi avevano a disposizione gli stessi cibi e le stesse bevande ed erano tutti a digiuno dalla prima colazione, fatta alla medesima ora.
Dal calcolo delle calorie associate ai diversi pasti è emerso che, tra i soggetti normopeso, il consumo di alimenti solidi (ma non di bevande) era significativamente maggiore (+15% circa) quando il pasto veniva consumato ascoltando la musica (5731 ± 426 kJ ) rispetto a quando consumato da soli (5012 ± 364 kJ) o in gruppo (4974 ± 272 kJ). Nei soggetti sovrappeso, invece, il consumo di alimenti solidi aumentava maggiormente davanti alla televisione (5806 ± 330 kJ) rispetto a quanto il pranzo veniva consumato in gruppo (5208 ± 201 kJ) o ascoltando la musica (5288 ± 255 kJ).
Dai risultati di questo studio emerge pertanto che stimoli esterni, come la musica o la televisione, possono influenzare l’apporto energetico con il pasto negli adolescenti. Ulteriori studi saranno comunque necessari per verificare se tali stimoli possano avere effetti sul bilancio energetico e sul peso corporeo.

Influence of environmental factors on meal intake in overweight and normal-weight male adolescents: a laboratory study.

OBJECTIVE: To investigate the influence of environmental conditions on energy intake at lunch time in normal-weight versus overweight male adolescents.
DESIGN: Healthy 15-17 year-old adolescents (19 normal-weight, 19 overweight) participated in lunch tests under laboratory settings. Four conditions were compared: eating in groups, eating alone, eating alone while viewing television, eating alone while listening to music. The same menus (2 solid foods, 3 drinks) were offered ad libitum.
RESULTS: Significant group differences between meal conditions were observed for energy intake from solid foods, but not from drinks: normal-weight participants ate more solids while listening to music (5731 ± 426 kJ) than when eating alone (5012 ± 364 kJ, P = 0.026) or in groups (4974 ± 272 kJ, P = 0.049), whereas overweight participants ate more solid foods while viewing television (5806 ± 330 kJ) than when eating in groups (5208 ± 201 kJ, P = 0.014) or while listening to music (5288 ± 255 kJ, P = 0.035). On average, total energy intake at lunch (solids plus liquids) was found to be increased only in the overweight when viewing television (8527 ± 535 kJ) compared to eating in group (7348 ± 445 kJ, P = 0.037) or while listening to music (7532 ± 435 kJ, P = 0.049).
CONCLUSION: Environmental conditions modulate total energy intake at lunch in adolescents and susceptibility to external factors can be affected by weight status. Whether such effects can in turn affect energy balance and weight status remains to be investigated.
Condividi

NFI - Nutrition Foundation of Italy
Viale Tunisia 38, 20124 Milano - info@nutrition-foundation.it
C.F./P.IVA 04062430154 - r.e.a 1510419