Privacy Policy - Informativa breve

Questo sito utilizza i cookie tecnici e di terze parti per consentire una migliore navigazione. Se si continua a navigare sul presente sito, si accettano i cookie. Continua.

(Per visualizzare l'informativa completa Clicca qui)

Annulla

Vai al contenuto

Nutrition foundation of italy

Ricerca

Compila i campi

Lingua

English

Ti trovi in: Home /Tutte le news

Tè e incidenza di diabete di tipo 2

13-06-2012

The InterAct Consortium.
PLoS One. 2012;7(5):e36910. Epub 2012 May 30.

Il ruolo protettivo del tè nei confronti del rischio di sviluppare il diabete di tipo 2 è ormai ben noto. Meno chiara tuttavia è la relazione tra i livelli di assunzione di tè ed i benefici per la salute.
Dall’analisi di appositi questionari per la rilevazione dei consumi alimentari, compilati da più di 29.000 soggetti reclutati per lo studio EPIC (European Prospective Investigation into Cancer and Nutrition), 12.403 dei quali con diagnosi di diabete di tipo 2, è emerso che i consumi di tè sono notevolmente diversificati negli 8 Paesi europei considerati. Infatti, nonostante il 64% della popolazione europea dichiari di consumare tè, la mediana dei livelli di assunzione varia da 0 tazze al giorno in Spagna a 4 tazze al giorno nel Regno Unito. Il consumo di tè è risultato comunque associato ad una ridotta probabilità di diabete di tipo 2. In particolare per i consumatori di tè il rischio è ridotto rispetto ai non consumatori, ed espresso come Hazard Ratio (HR) è pari a 0,84 e 0,93 per consumi rispettivamente di 4 o più tazze al giorno e da 1 a meno di 4 tazze al giorno.
I risultati di questo studio dimostrano quindi l’esistenza di un’associazione inversa e lineare tra il consumo regolare di tè, a partire da una tazza al giorno, e l’incidenza di diabete di tipo 2 nella popolazione europea.

Glossario

  • Diabete

    Una patologia che si verifica quando l’organismo non è in grado di utilizzare il glucosio ematico. I livelli di glicemia sono controllati dall’insulina, un ormone prodotto dall’organismo che favorisce l’ingresso del glucosio nelle cellule muscolari e adipose. Il diabete insorge quando il pancreas non produce abbastanza insulina o l’organismo non risponde all’insulina che è stata prodotta.

  • Incidenza

    Il numero di nuovi casi osservati in una popolazione nell'unità di tempo (in genere un anno). Un'incidenza dell'infarto in una popolazione dell'1 per mille indica che, ogni anno, un soggetto su mille viene colpito dalla malattia. Da non confondere con "prevalenza" (vedi).

Tea Consumption and Incidence of Type 2 Diabetes in Europe: The EPIC-InterAct Case-Cohort Study.

BACKGROUND:
In previous meta-analyses, tea consumption has been associated with lower incidence of type 2 diabetes. It is unclear, however, if tea is associated inversely over the entire range of intake. Therefore, we investigated the association between tea consumption and incidence of type 2 diabetes in a European population.
METHODOLOGY/PRINCIPAL FINDINGS:
The EPIC-InterAct case-cohort study was conducted in 26 centers in 8 European countries and consists of a total of 12,403 incident type 2 diabetes cases and a stratified subcohort of 16,835 individuals from a total cohort of 340,234 participants with 3.99 million person-years of follow-up. Country-specific Hazard Ratios (HR) for incidence of type 2 diabetes were obtained after adjustment for lifestyle and dietary factors using a Cox regression adapted for a case-cohort design. Subsequently, country-specific HR were combined using a random effects meta-analysis. Tea consumption was studied as categorical variable (0, >0-<1, 1-<4, ≥4 cups/day). The dose-response of the association was further explored by restricted cubic spline regression. Country specific medians of tea consumption ranged from 0 cups/day in Spain to 4 cups/day in United Kingdom. Tea consumption was associated inversely with incidence of type 2 diabetes; the HR was 0.84 [95%CI 0.71, 1.00] when participants who drank ≥4 cups of tea per day were compared with non-drinkers (p(linear trend) = 0.04). Incidence of type 2 diabetes already tended to be lower with tea consumption of 1-<4 cups/day (HR = 0.93 [95%CI 0.81, 1.05]). Spline regression did not suggest a non-linear association (p(non-linearity) = 0.20).
CONCLUSIONS/SIGNIFICANCE:
A linear inverse association was observed between tea consumption and incidence of type 2 diabetes. People who drink at least 4 cups of tea per day may have a 16% lower risk of developing type 2 diabetes than non-tea drinkers.
Condividi

NFI - Nutrition Foundation of Italy
Viale Tunisia 38, 20124 Milano - info@nutrition-foundation.it
C.F./P.IVA 04062430154 - r.e.a 1510419