Privacy Policy - Informativa breve

Questo sito utilizza i cookie tecnici e di terze parti per consentire una migliore navigazione. Se si continua a navigare sul presente sito, si accettano i cookie. Continua.

(Per visualizzare l'informativa completa Clicca qui)

Annulla

Vai al contenuto

Nutrition foundation of italy

Ricerca

Compila i campi

Lingua

English

Ti trovi in: Home /Tutte le news

Una porzione la settimana di pesce grasso riduce il rischio di infarto nelle donne se sostituisce carni bianche, rosse, trasformate o pesce magro

24-03-2016

Würtz AM, Hansen MD, Tjønneland A, Rimm EB, Schmidt EB, Overvad K, Jakobsen MU.
Br J Nutr. 2016 Mar 7:1-8. [Epub ahead of print]

Questo studio danese ha seguito per oltre 13 anni più di 29mila donne e oltre 26mila uomini (età media: 56 anni per le donne, 55 per gli uomini), registrando il consumo settimanale di proteine animali, e cioè da carne rossa, carne lavorata, pollame, o da pesce magro o grasso. Il dato di consumo è stato poi associato al rischio di infarto cardiaco, aggiustando i risultati per tutte le variabili potenzialmente confondenti, come l’abitudine al fumo, l’uso di terapia estrogenica sostitutiva tra le donne, il BMI, il girovita, la sedentarietà, la presenza di ipercolesterolemia, ipertensione, diabete.
Al termine del follow-up si è osservato che la sostituzione di 150 g (una porzione) alla settimana di carne rossa (lavorata o meno) o avicola, o di pesce magro, con una porzione di pesce grasso, ricco di omega-3, comportava una significativa riduzione del rischio di infarto tra le donne. La sostituzione di carne rossa, fresca o lavorata, con pollame o pesce magro non ha invece fatto rilevare alcun vantaggio; anche la sostituzione di carne lavorata con carne non lavorata non ha portato, negli anni, a riduzione del rischio di infarto miocardico. Negli uomini si metteva in luce un’identica tendenza, che non risultava però statisticamente significativa. Queste osservazioni confermano l’efficacia preventiva dell’assunzione di pesce grasso, mentre suggerirebbero l’assenza di differenze tra le altri fonti proteiche (carni rosse o bianche, pesce magro, carni conservate) nell’effetto sul rischio coronarico.

Glossario

  • Ipertensione

    Aumento della pressione arteriosa al di sopra dei valori normali (nell'adulto 80-90 mm Hg di minima e 130-140 mmHg di massima). Può essere di origine secondaria (renale, endocrina, neurologica, ecc.) o primitiva (essenziale).

  • Diabete

    Una patologia che si verifica quando l’organismo non è in grado di utilizzare il glucosio ematico. I livelli di glicemia sono controllati dall’insulina, un ormone prodotto dall’organismo che favorisce l’ingresso del glucosio nelle cellule muscolari e adipose. Il diabete insorge quando il pancreas non produce abbastanza insulina o l’organismo non risponde all’insulina che è stata prodotta.

Substitutions of red meat, poultry and fish and risk of myocardial infarction.

Red meat has been suggested to be adversely associated with risk of myocardial infarction (MI), but previous studies have rarely taken replacement foods into consideration. We aimed to investigate optimal substitutions between and within the food groups of red meat, poultry and fish for MI prevention. We followed up 55 171 women and men aged 50-64 years with no known history of MI at recruitment. Diet was assessed by a validated 192-item FFQ at baseline. Adjusted Cox proportional hazard models were used to calculate hazard ratios (HR) and 95 % CI for specified food substitutions of 150 g/week. During a median follow-up time of 13·6 years, we identified 656 female and 1694 male cases. Among women, the HR for replacing red meat with fatty fish was 0·76 (95 % CI 0·64, 0·89), whereas the HR for replacing red meat with lean fish was 1·00 (95 % CI 0·89, 1·14). Similarly, replacing poultry with fatty but not lean fish was inversely associated with MI: the HR was 0·81 (95 % CI 0·67, 0·98) for fatty fish and was 1·08 (95 % CI 0·92, 1·27) for lean fish. The HR for replacing lean with fatty fish was 0·75 (95 % CI 0·60, 0·94). Replacing processed with unprocessed red meat was not associated with MI. Among men, a similar pattern was found, although the associations were not statistically significant. This study suggests that replacing red meat, poultry or lean fish with fatty fish is associated with a lower risk of MI.

Condividi

NFI - Nutrition Foundation of Italy
Viale Tunisia 38, 20124 Milano - info@nutrition-foundation.it
C.F./P.IVA 04062430154 - r.e.a 1510419