Privacy Policy - Informativa breve

Questo sito utilizza i cookie tecnici e di terze parti per consentire una migliore navigazione. Se si continua a navigare sul presente sito, si accettano i cookie. Continua.

(Per visualizzare l'informativa completa Clicca qui)

Annulla

Vai al contenuto

Nutrition foundation of italy

Ricerca

Compila i campi

Lingua

English

Ti trovi in: Home /Tutte le news

È diretto il rapporto tra consumo giornaliero di frutta e verdura (da 1 a 5 porzioni) e riduzione della mortalità, soprattutto cardiovascolare

05-09-2014

Wang X, Ouyang Y, Liu J, Zhu M, Zhao, Bao W, Hu FB.
BMJ 2014;349:g5472

Questa metanalisi conferma l’effetto protettivo esercitato da frutta e verdura nei confronti delle malattie degenerative tipiche della nostra società (specie le malattie cardiovascolari), dimostrando l’aumento lineare dell’efficacia protettive per consumi quotidiani fino a 5 porzioni. I dati emergono dall’analisi combinata dei risultati di 16 studi prospettici condotti in tutto il mondo, monitorando per periodi fino a 26 anni oltre 800 mila soggetti. Per quanto riguarda la mortalità cardiovascolare, la riduzione media è pari al 4% per ogni porzione quotidiana in più di frutta e verdura: scorporando i dati, la protezione risulta essere del 5% per la frutta e del 4% per la verdura. La mortalità per tumori si riduce invece del 3% per ogni porzione in più di frutta e verdura al giorno, ma il risultato non raggiunge una formale significatività statistica. Molto netto, invece, l’effetto sulla mortalità per tutte le cause, che si riduce del 5% per ogni porzione in più di frutta o verdura. E’ interessante osservare che i benefici non aumentano ulteriormente quando si siano raggiunti consumi di cinque porzioni totali di frutta e verdura al giorno. Gli autori attribuiscono gli effetti protettivi di questi cibi soprattutto al ricco contenuto in composti polifenolici, fibra e potassio; è tuttavia possibile che gli stessi effetti siano attribuibili, almeno in parte, alla sostituzione del consumo di alimenti con profilo nutrizionale meno favorevole.

Glossario

  • Metanalisi

    Tecnica che combina i risultati di molti studi, di impianto simile e che hanno esaminato quesiti simili, per aumentare la numerosità del campione di valori su cui si ragiona e quindi l'affidabilità delle conclusioni.

Fruit and vegetable consumption and mortality from all causes, cardiovascular disease, and cancer: systematic review and dose-response meta-analysis of prospective cohort studies.

OBJECTIVE: To examine and quantify the potential dose-response relation between fruit and vegetable consumption and risk of all cause, cardiovascular, and cancer mortality.
DATA SOURCES: Medline, Embase, and the Cochrane library searched up to 30 August 2013 without language restrictions. Reference lists of retrieved articles.
STUDY SELECTION: Prospective cohort studies that reported risk estimates for all cause, cardiovascular, and cancer mortality by levels of fruit and vegetable consumption.
DATA SYNTHESIS: Random effects models were used to calculate pooled hazard ratios and 95% confidence intervals and to incorporate variation between studies. The linear and non-linear dose-response relations were evaluated with data from categories of fruit and vegetable consumption in each study.
RESULTS: Sixteen prospective cohort studies were eligible in this meta-analysis. During follow-up periods ranging from 4.6 to 26 years there were 56,423 deaths (11,512 from cardiovascular disease and 16,817 from cancer) among 833,234 participants. Higher consumption of fruit and vegetables was significantly associated with a lower risk of all cause mortality. Pooled hazard ratios of all cause mortality were 0.95 (95% confidence interval 0.92 to 0.98) for an increment of one serving a day of fruit and vegetables (P=0.001), 0.94 (0.90 to 0.98) for fruit (P=0.002), and 0.95 (0.92 to 0.99) for vegetables (P=0.006). There was a threshold around five servings of fruit and vegetables a day, after which the risk of all cause mortality did not reduce further. A significant inverse association was observed for cardiovascular mortality (hazard ratio for each additional serving a day of fruit and vegetables 0.96, 95% confidence interval 0.92 to 0.99), while higher consumption of fruit and vegetables was not appreciably associated with risk of cancer mortality.
CONCLUSIONS: This meta-analysis provides further evidence that a higher consumption of fruit and vegetables is associated with a lower risk of all cause mortality, particularly cardiovascular mortality.

Condividi

NFI - Nutrition Foundation of Italy
Viale Tunisia 38, 20124 Milano - info@nutrition-foundation.it
C.F./P.IVA 04062430154 - r.e.a 1510419