L’adesione nel tempo ai modelli alimentari più salutari si associa a una diminuzione del rischio di mortalità per malattie tumorali

Milajerdi A, Namazi N, Larijani B, Azadbakht L.
Nutr Cancer. 2018 Oct 15:1-15. [Epub ahead of print]

09-11-2018

Che un’alimentazione bilanciata e varia sia favorevole al mantenimento della salute nel suo complesso è dimostrato da tempo. Questa analisi, però, si focalizza su un aspetto specifico, vale a dire l’associazione tra alimentazione sana e mortalità per cause tumorali. I ricercatori hanno analizzato gli studi di qualità condotti negli ultimi 20 anni (1995-2016), nei quali, complessivamente, sono state coinvolte 1 milione 733.413 persone e che hanno valutato proprio il rapporto tra qualità della dieta e mortalità oncologica.
Come indici di qualità dell’alimentazione ci si è riferiti ai modelli più accreditati a livello internazionale: DASH Diet (Dietary Approaches to Stop Hypertension), HEI (Healthy Eating Index), AHEI (Alternative Healthy Eating Index) e poi Dieta Mediterranea e DQI (Diet Quality Index). Seppure con qualche variante, riconducibile alle diverse culture alimentari, tutti questi modelli sono accomunati da un elevato consumo di frutta, verdura, cereali integrali, legumi, frutta a guscio, parallelamente a un apporto contenuto di cereali raffinati, carni rosse alcol e zuccheri aggiunti.
L’analisi dei dati ha confermato lo stretto legame tra principi alimentari fondati su equilibrio e varietà e riduzione del rischio di mortalità per cause oncologiche: una diminuzione che non varia in modo significativo per i diversi modelli alimentari ed è compresa tra il 19% e il 10%.
Si tratta di un effetto protettivo comunque di evidente interesse, anche se inferiore a quello spesso riportato sui media (che collegano all’alimentazione fino al 30-40% degli eventi tumorali) e riconducibile, almeno in parte, al migliore stile di vita delle persone che si alimentano in modo più appropriato.
I ricercatori sottolineano però che i tempi sarebbero maturi per fare un passo ulteriore e rafforzare i dati già disponibili relativi all’associazione tra alimentazione corretta e rischio di mortalità per i diversi tipi di tumore, a iniziare dai più frequenti: mammella, polmone, stomaco, colon-retto, prostata.

Glossario

  • Dieta mediterranea

    Regime alimentare a base di cereali integrali, legumi, ortaggi, frutta, olio d'oliva.

The Association of Dietary Quality Indices and Cancer Mortality: A Systematic Review and Meta-analysis of Cohort Studies.

This study aimed to systematically review and do a meta-analysis on available evidence on the association of diet quality indices with cancer mortality. We searched for relevant papers published up to August 2017 through Web of science, PubMed/Medline, Scopus, and Google Scholar. Prospective cohort studies examined the association of any dietary quality indices with cancer mortality were included. Overall, 27 publications were included.
There was significant inverse associations between the Dietary Approaches to Stop Hypertension (DASH) diet (HR: 0.85; 95% CI: 0.79, 0.91; I2 = 81.8%), the Alternative Healthy Eating Index (AHEI) (HR: 0.90; 95% CI: 0.85, 0.95; I2: 61.5), the healthy eating index (HEI) (RR: 0.82; 95% CI: 0.75, 0.89; I2: 89.5%) and cancer mortality.
Significant associations with the lowest heterogeneity between Diet Quality Index (DQI) (HR: 0.91; 95% CI: 0.89-0.93, I2 = 0.0%), alternative Mediterranean Diet (aMED) (RR: 0.81; 95% CI: 0.78-0.83, I2 = 1.7%), and HEI-2010 (HR: 0.82; 95% CI: 0.69-0.98, I2 = 0.0%) and death due to cancer were also found.
However, the Recommended Food Score, Dietary Diversity Score (DDS), and HEI-2005 were not related with cancer mortality. Adherence to DASH diet, AHEI, HEI, DQI, aMED, and HEI-2010 decreased the risk of cancer mortality.

 

Stampa

Condividi